Plucky Penguins: Un filler al Polo - Nerdando.com
Giochi da tavolo

Plucky Penguins: Un filler al Polo

Da bambina avevo una passione per la Sirenetta 2 – Ritorno agli Abissi, la storia della piccola e ribelle Melody, figlia di Ariel ed Eric. Mentre l’iconica Sirenetta aveva come amici un pesce e un granchio, a sua figlia spettavano Tip e Dash, un mitico pinguino e un intrepido tricheco che mi hanno subito conquistata. Per questa ragione, quando i ragazzi di Magic Works Games ci hanno proposto di provare Plucky Penguins, un boardgame che vede come protagonisti una squadra di pinguini e un tricheco (e anche un’Orca marina), non ho saputo tirarmi indietro.

Recensione

Plucky Penguins è un party game che gira bene anche in pochi: il numero previsto di giocatori varia da un minimo di 2 a un massimo di 8, ma già in tre non è affatto male.

Sviluppato da Alessandro Smaniotto, Giulio Vezzani, Roberto Vaccher ed Edoardo Vergani, e splendidamente illustrato da Chiara Vian, il gioco verrà lanciato su Kickstarter a partire dal 14 giugno, edito, prodotto e finanziato dalla startup Magic Works Games.

Tutti gli utenti che finanzieranno il gioco entro le prime 48 ore, avranno in premio la splendida statuina del Trono di Pesci che indicherà il primo giocatore, e con il procedere della campagna verranno sbloccati sempre più stretch goals, i quali aumenteranno le carte a disposizione, introducendo nuove meccaniche di gioco e varianti al regolamento base.

Contenuto della scatola

All’interno della compatta scatola di Plucky Penguins troverete:

  • 1 Rulebook;
  • 8 Pedine Pinguino;
  • 8 Carte Personaggio;
  • 60 Carte Azione;
  • 20 Carte Evento Orca;
  • 20 Carte Evento Tricheco;
  • 20 Gettoni Pesce;
  • 1 Gettone Tricheco;
  • 1 Gettone Pinguino Leader;
  • Plancia di gioco.

Potete vedere il contenuto della scatola nel foto unboxing presente qui.

Meccaniche

Il gioco sfrutta delle meccaniche molto semplici, che permettono di imparare a muoversi velocemente. Il setup iniziale consiste nel disporre il proprio Pinguino in una delle 12 caselle disponibili sul bordo della plancia e nel distribuire 4 Carte Azione a ciascun giocatore.

Ci sono tre tipi di Carte Azione:

  1. Istantanee: quelle dotate di una piccola saetta. Le carte con il fulmine possono essere giocate a piacimento da ciascun giocatore per ostacolare gli altri pinguini, ma mai nel proprio turno.
  2. Permanenti: quelle con un lucchetto. Questo tipo di carta può essere giocato soltanto nel proprio turno ma ha effetto permanente fino alla fine del round.
  3.  Tutte le altre: quelle senza alcun simbolo speciale. Tutte le Carte Azione senza lucchetto né saetta possono essere usate soltanto nel proprio turno e hanno effetto immediato, venendo scartate subito dopo essere state giocate.

Per semplicità vi suddividerò le fasi di gioco in 5 macro categorie, per le regole più approfondite non vi resta che leggere il regolamento completo.

1) Muovono i pinguini

La fase iniziale spetta ai giocatori i quali, cominciando dal primo, potranno effettuare fino a un massimo di 2 movimenti. Ogni turno inizia pescando una Carta Azione, dopodiché ciascun giocatore potrà scegliere come agire. Potrete decidere di stare fermi, oppure di effettuare uno o due movimenti. Il numero delle caselle delle quali vi sposterete, varierà a seconda del tipo di casella dalla quale partirete. A prescindere dal fatto che muoviate o meno, vi sarà possibile giocare una o più Carte Azione fra quelle giocabili nella vostra mano, l’importante è che alla fine del proprio turno ciascun giocatore non abbia in mano più di 4 carte.

2) Pesca

Quando tutti i giocatori hanno effettuato il proprio turno, si attiva la fase di pesca. Se durante la fase di movimento siete riusciti a raggiungere una delle 4 caselle dotate del pozzo per la pesca, ecco che guadagnerete un Gettone Pesce, da tenere nella vostra riserva.

3) Muove il tricheco

Superata la fase di pesca, spetta al tricheco fare la sua mossa. Il Gettone Tricheco verrà spostato di due caselle nella direzione del pinguino più vicino (in caso di pinguini equidistanti si vedano le regole sul manuale).

4) Eventi

Quando anche il Tricheco ha mosso, ecco che si attivano gli Eventi. Seguendo l’ordine di gioco, ciascun Pinguino dovrà pescare una carta Evento Tricheco se si trova nell’area del Tricheco e/o una carta Evento Orca se si trova in acqua. Alcune Carte Evento possono essere annullate pagando da 1  a 3 pesci, motivo per cui avere la riserva fornita aumenterà le vostre probabilità di sopravvivenza.

5) Restart

Superata la fase degli eventi, ecco che tutte le carte permanenti verranno rimosse e i pinguini rimasti in vita inizieranno un nuovo turno, riprendendo dal primo punto.

Fase finale

Quando rimarranno soltanto 2 pinguini in campo, verrà attivata la Fase Finale. Non sarà più possibile pescare carte Azione all’inizio del proprio turno e il Tricheco si muoverà di tre anziché di due caselle.
La partita finisce quando rimane in campo un solo pinguino, il quale sarà il vincitore.

In Conclusione

Un simpatico tutti contro tutti che ha saputo rinfrescare una calda domenica in famiglia. Pregevole la semplicità, motivo per cui sono riuscita a giocare anche con chi non è tanto abituato al boardgaming. A seconda delle dinamiche scelte da ciascun giocatore e dalle carte che riesce a pescare, la durata di una partita è altamente variabile: di 3 partite giocate, due sono durate un quarto d’ora circa, la terza più di un’ora e mezza.

Le carte sono simpaticissime, sia per i disegni buffi (colorati pinguini cicciotti dalla forte espressività), sia per i tipi di carte, azioni inaspettate alla Munchkin.

Insomma, non vi resta che accaparrarvene una copia su Kickstarter e competere con gli altri per diventare il più forte pinguino di Elfishado!

Nerdando in breve

Plucky Penguins è il perfetto party game che non stanca né annoia. Il giusto grado di difficoltà lo rende perfetto per un pomeriggio in famiglia, ideale da portare a un pic nic o da sfoderare dopo una grigliata in compagnia.

Nerdandometro:
(3,5 / 5)

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top