SEGA Mega Drive Classics: il retrogaming che spacca! - Nerdando.com
Videogames

SEGA Mega Drive Classics: il retrogaming che spacca!

Recensione

Tra il 1988 ed il 1997 scatenò la sua fantasmagorica grafica in 16 bit e fece letteralmente impazzire milioni di videogiocatori… di chi stiamo parlando? Ma ovviamente di SEGA Mega Drive!

Quando la SONY non era ancora entrata nel campo dell’intrattenimento videoludico, il colosso Nintendo aveva soltanto una rivale. Nonostante il tempo abbia dato ragione alla casa di Mario & co., giochi come Sonic, Out Run e Virtua Fighter sono rimasti nel cuore degli appassionati, sempre pronti a far rivivere le gesta dei propri beniamini sul piccolo schermo casalingo.

Dev’essere stato, appunto, il sempre presente effetto nostalgia ad aver spinto Sega a riportare in auge, con la distribuzione di Koch Media, alcuni grandi classici degli anni passati su PS4 e Xbox One.

Modalità di gioco

Partendo da una stilosa schermata iniziale, che riproduce la cameretta (personalizzabile) di un teenager degli anni a cavallo tra gli ’80 ed i ’90, il gioco permette di scegliere nel modo più immediato possibile il titolo in cui ci si voglia cimentare. Sulla destra, infatti, è presente la raccolta dei videogiochi propri della remastered e, corredate dalla loro confezione originale, le cartucce possono, in questa sezione, essere aggiunte ad una lista preferiti.

Molto gradita, poi, risulta la modalità online inserita dagli sviluppatori. Oltre alla possibilità di scalare le classifiche grazie ai propri punteggi, gli utenti hanno anche l’opportunità di sfidarsi attraverso inviti diretti, in incontri randomici o, ancora in sfide 2 contro 2.

Aggiunta fondamentale, infine, risulta quella dei trofei, Nel mondo videoludico di oggi, la possibilità di collezionare ed esibire i propri successi in maniera veloce e diretta risulta sempre più appagante e SEGA ha pensato bene di implementare questa funzione anche nella raccolta in oggetto.

Titoli

Sono ben 53 i giochi disponibili all’interno del blu-ray:

  • Alex Kidd in the Enchanted Castle
  • Alien Soldier
  • Alien Storm
  • Altered Beast
  • Beyond Oasis
  • Bio-Hazard Battle
  • Bonanza Bros.
  • Columns
  • Columns III: Revenge of Columns
  • Comix Zone
  • Crack Down
  • Decap Attack
  • Dr. Robotnik’s Mean Bean Machine
  • Dynamite Headdy
  • ESWAT: City Under Siege
  • Fatal Labyrinth
  • Flicky
  • Gain Ground
  • Galaxy Force II
  • Golden Axe
  • Golden Axe II
  • Golden Axe III
  • Gunstar Heroes
  • Kid Chameleon
  • Landstalker
  • Light Crusader
  • Phantasy Star II
  • Phantasy Star III: Generations of Doom
  • Phantasy Star IV: The End of the Millenium
  • Ristar
  • Shadow Dancer: The Secret of Shinobi
  • Shining in the Darkness
  • Shining Force
  • Shining Force II
  • Shinobi III: Return of the Ninja Master
  • Sonic the Hedgehog
  • Sonic the Hedgehog 2
  • Sonic 3D Blast
  • Sonic Spinball
  • Space Harrier II
  • Streets of Rage
  • Streets of Rage 2
  • Streets of Rage 3
  • Super Thunder Blade
  • Sword of Vermilion
  • The Revenge of Shinobi
  • ToeJam & Earl
  • ToeJam & Earl in Panic on Funkotron
  • Vectorman
  • VectorMan 2
  • Virtua Fighter 2
  • Wonder Boy III: Monster Lair
  • Wonder Boy in Monster World

Nonostante la presenza di una mole davvero impressionante (tra cui non possono che spiccare Shinobi III, Virtua Fighter e Sonic), dispiace per l’assenza di alcuni titoli iconici quali il sopra citato Out Run e la cosa potrebbe scontentare i fan più esigenti, che già pregustavano la possibilità di rivivere tutti, ma proprio tutti i giochi che hanno fatto epoca.

Aderenza all’originale

Tutti adattati per il formato 1080p, i giochi presentano la stessa grafica di tanti anni or sono, esattamente com’era prevedibile e, a mio avviso, auspicabile.

Se si può constatare una totale assenza di novità sotto questo punto di vista, risulta però davvero gradita la presenza di un menù per la personalizzazione dell’estetica di ciò che avviene su schermo.
A cominciare dalla possibilità di scegliere se affrontare l’avventura a tutto schermo o se mantenere il tradizionale formato 4:3, e quindi aggiungere delle bande laterali; sono stati inseriti diversi accorgimenti per rendere il passaggio agli schermi dei giorni nostri il meno traumatico possibile per l’esperienza di gioco.
Ecco, quindi, che SEGA ha inserito una serie di opzioni in grado di accontentare anche il più esigente e il cui apice è costituito dalla funzione pixel scaling, in grado di ammorbidire la resa cubettosa dei pixel.

Discorso analogo a quanto fatto per la veste grafica è, poi, da ripetere per l’aspetto del gameplay.
Se si considera il passaggio su Playstation 4 (questa la versione provata dal sottoscritto) e, quindi, il diverso sistema di comandi, la conversione è piuttosto buona e, una volta superato il necessario momento di adattamento, si è immediatamente pronti a partire con il proprio titolo preferito.

Concludendo

Irrinunciabile occasione per tutti coloro che non hanno avuto modo di provare prima l’ebrezza di giocare i titoli dell’era SEGA, SEGA Mega Drive Classics rappresenta, in realtà, una chicca per tutti i videogiocatori in generale.
Che siate mossi dalla vostra inguaribile passione per gli antichi fasti della vostra giovinezza, che siate caduti vittime dell’incredibile effetto revival che la cultura pop anni ’80-’90 ha avuto in seguito a serie quali Stranger Things o, ancora, se semplicemente avete voglia di provare qualcosa di diverso dalle solite produzioni moderne, qualcosa di veloce, fresco e divertente, questo è il gioco che fai per voi. Al modico prezzo di 29,99 €, poi, mi sembra davvero che si parli di un ottimo beneficio in termini di rapporto qualità prezzo.

Nerdando in breve

Un’irrinunciabile occasione per avere tra le mani dei videogiochi che hanno fatto letteralmente la storia e per riscoprire alcuni tra i personaggi più iconici di sempre.
A questo prezzo una raccolta di oltre 50 giochi diventa semplicemente irrinunciabile, soprattutto se si considera l’aggiunta dei trofei, in grado di incrementare la già notevole longevità dell’esperienza con ore ed ore di entusiasmanti partite!

Nerdandometro:
(3,8 / 5)

Trailer

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top