Fate/Extella Link - Eroi antichi e lotte virtuali - Nerdando.com
Videogames

Fate/Extella Link – Eroi antichi e lotte virtuali

Fate/Extella Link

Le origini della saga “Fate” si perdono nel lontano 2004, con una visual novel rilasciata su Windows e poi Playstation 2; i fan della saga hanno poi avuto modo di veder fiorire questo interessante universo fantasy nei modi più disparati, dal fighting game al RPG. Ebbene, nel 2019 possiamo godere dell’ultima incarnazione di Fate con il capitolo Fate/Extella Link, seguito diretto di Fate/Extella: The Umbral Star, in uscita su Steam, PlayStation 4, PS Vita e Switch. Il gioco è stato sviluppato dalla Marvelous in collaborazione con la XSEED: vi dice qualcosa la saga di Senran Kagura di cui vi ho parlato in diverse occasioni?

Recensione

La storia di Fate/Extella Link prosegue subito dopo quella di The Umbral Star, e ci farà trovare catapultati in un mondo virtuale di nome SE.RA.PH. Siamo un “semplice” giocatore che però ha a disposizione dei Servant, ovvero dei fortissimi guerrieri “virtuali” che potremo annoverare tra le nostre fila. Particolarità di Fate/Extella è il fatto che i Servant sono in pratica “reincarnazioni” dei grandi personaggi della storia: abbiamo quindi Carlo Magno, Nerone, Gilgamesh, Archimede, Francis Drake, Robin Hood, Lancillotto e tanti altri ancora. Alcuni di loro saranno nostri alleati, e dovremo proseguire nella storia per affrontare il classico cattivone di turno e i suoi Servant, ovviamente desiderosi di conquistare e distruggere SE.RA.PH. La storia inizia a macinare molto presto, quindi non aggiungo altro e vi invito a gustarvela!

Fate/Extella Link

Roma? Esatto, “quella” Roma… ma con qualche differenza!

Gameplay

Potrei dirvi che il gameplay di Fate/Extella Link è diviso in due parti: una, più passiva, è quella da visual novel, mentre l’altra, realmente giocabile, è un fighting game in arene 3D contro orde di nemici. La parte visual novel vi sarà presentata nel momento in cui si andrà avanti con la storia, rappresentando dialoghi e interazioni tra i vari personaggi. Ma il succo vero e proprio è nella parte più action, ovviamente!

Fate/Extella Link

Carlo Magno si è fatto valere!

Fate/Extella Link ha un approccio simile ai vari Samurai/Destiny Warriors, quindi avremo arene piene di nemici da tirare giù a colpi di arma bianca e non solo. Il gioco però è più profondo di un semplice “ammazza i soldati-ammazza il boss-ciaone”: le arene saranno costituite da diverse aree collegate fra loro, e dovremo ripulire tutte le singole aree per guadagnarne il dominio. Una volta fatto ciò, avremo bonus ma soprattutto faremo procedere la missione, poiché i target potrebbero essere sempre diversi e soprattutto non bisogna rischiare di perdere le aree dominate. Ad un certo punto della missione, appariranno anche dei Servant avversari, e qui gli scontri si faranno decisamente più interessanti. Occhio anche a questo elemento: il vostro alter ego “giocatore” sarà presente con voi in missione, dando dei bonus al Servant che controllerete direttamente quando questi sarà nella stessa area. Però il “giocatore” ha una sua energia e sarà vittima degli attacchi dei Servant nemici: attenti a non farlo morire!

Fate/Extella Link

Il combattimento si basa su due pulsanti principali – attacco rapido e attacco potente – e su due tipi di attacchi speciali: un tipo sarà attivabile con la pressione di una combinazione di tasti, e avrà un effetto più o meno potente in base al vostro livello ma anche alla presenza di Servant alleati che si uniranno al vostro attacco; l’altro, invece, è una sorta di “Attacco Finale” e sarà disponibile solo dopo aver attivato la modalità “Super” e aver sconfitto un certo numero di nemici, riempiendo l’apposita barra. A quel punto, con la semplice pressione di un tasto, avvieremo un attacco che annienterà tutti i nemici del settore in cui ci troveremo! Usatelo contro i boss, mi ringrazierete.

Fate/Extella Link

Ecco la vostra fortezza volante

Completa il gameplay la parte “extra-arene” nella quale potremo gestire i nostri alleati, aumentare il legame con loro, chiacchierarci ma soprattutto potenziarli, il tutto all’interno della nostra fortezza volante – che però ricorda decisamente un villaggio medievale. Interessante come, per non lasciare indietro i personaggi meno utilizzati, potremo pagare con la valuta di gioco per aumentare il livello dei vari Servant. In ogni caso un approccio poliedrico è consigliabile: sfruttate bene tutte le abilità dei Servant! E non escludiamo che loro potrebbero aprirsi un po’ di più con voi…

Fate/Extella Link

E questa è Nerone…

Audio e Video

Il comparto visivo di Fate/Extella Link, su Switch, si difende bene e regala una bella esperienza. Stranamente, la prima volta che ho avviato il gioco, il filmato introduttivo ha avuto dei cali di framerate in apparenza inspiegabili; l’esperienza di gioco però si è invece rivelata fluida a 360 gradi. Grafica dai bei colori, piena di effetti di luce, dà sicuramente il suo meglio nel momento in cui si scatena l’attacco finale: un tripudio di miccette vi riempirà gli occhi, e potrete rimanere impassibili solo se siete di Pisa, odiate il Giappone ma comprate i modellini delle navi di Star Wars della Bandai.

Fate/Extella Link

Ci stiamo per scatenare…

Character design da urlo, i Servant sono tutti ben caratterizzati e, in puro stile Marvelous, le protagoniste sono decisamente generose. L’audio, obbligatoriamente giapponese nel parlato, vi accompagnerà nelle vostre avventure senza risultare troppo invasivo, e qualche musichetta potrebbe anche rischiare di rimanervi impressa nella testa!

Concludendo

Fate/Extella Link è un gioco che i fan della saga non possono non avere; per tutti gli altri, può essere un buon inizio, anche se vi consiglierei quasi di prendere prima The Umbral Star e poi Link, per aver più chiare storia ed ambientazione, poiché il gioco vi butterà subito in medias res e, per i primi minuti, la cosa potrebbe quasi spiazzare. Il gioco è frenetico e divertente, intervallato da dialoghi e modalità “gestionale/relazionale” che faranno variare l’esperienza di gioco senza annoiarvi. Non consigliato a chi non ama il concept dell'”uno contro tutti”, poiché alla base c’è comunque un tot di ripetitività che potrebbe allontanare chi non ha interesse nella storia di fondo o nell’universo di Fate.

Nerdando in Breve

Con Fate/Extella Link ci tufferemo nel nuovo capitolo della saga, combattendo in ampie arene con gli eroi del passato.

Menzione d’onore: Ma Nerone aveva le tette?

Nerdandometro:
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Ringraziamo Marvelous Games per averci dato la possibilità di provare questo gioco.

Trailer

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

© Copyright 2014-2019 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top