The Party - Mai fidarsi delle cene tra amici - Nerdando.com
Film & Serie TV

The Party – Mai fidarsi delle cene tra amici

The Party

Recensione

Personalmente ho un debole per un certo tipo di film, quelli che riuniscono un gruppo di persone, parenti o amici, in una stanza per una ricorrenza o una semplice serata in compagnia e finiscono poi per degenerare e smascherare con ironia l’immagine che ciascuno cela dietro una facciata abilmente costruita.

Tra questi, la mia personale “sacra triade” è costituita dal francese Cena tra amici, dal nostrano Perfetti Sconosciuti e da Carnage di Roman Polanski, con una menzione d’onore per il geniale Funeral Party che, però, rispetto agli altri citati, vira più decisamente verso la commedia.

Questa premessa per dire che, approfittando del Flaiano Film Festival, appena conclusosi in quel di Pescara, ho potuto recuperare The Party, film inglese diretto da Sally Potter che si inquadra decisamente in questo filone cinematografico.

Quello che mi sono trovata davanti è un film inaspettato, elegante e graffiante come solo gli inglesi sanno fare, nonostante qualche piccola sbavatura che gli impedisce di risultare un capolavoro. Ve ne parlo, naturalmente, senza spoiler.

Trama

Janet, dopo anni di attivismo in politica, raggiunge finalmente il coronamento della propria carriera quando viene nominata Ministro della Salute del Governo britannico. Per festeggiare il traguardo, insieme al marito Bill, decide di organizzare una piccola cena con gli amici di sempre: la coppia in attesa di tre gemelli composta da Martha e Ginny, quella più che assortita composta da April e Gottfried e i facoltosi Tom e Mariane.

Una doppia e inaspettata rivelazione di Bill, però, cambierà decisamente il tono della serata, portando a galla dissapori e segreti nascosti e portando tutti i membri del gruppo a mettere in discussione i propri principi e le proprie convinzioni.

Stile

La prima parola che mi viene in mente per descrivere il film di Sally Potter è “raffinato“: The Party si presenta così fin dalle prime immagini e mantiene uno stile ricercato per tutta la sua durata. Girato in bianco e nero e accompagnato da una colonna sonora diegetica che spazia dalla classica al blues, il film mette in scena una classe sociale inglese liberale ed agiata e ne porta in luce contraddizioni e difetti mantenendosi sempre colto e, appunto, raffinato.

L’impianto scelto è decisamente teatrale (anzi, in alcuni momenti lo è anche troppo) e mette i dialoghi, complessi e profondi ma allo stesso tempo caustici e sferzanti, al primo posto. In questo gioco delle parti in cui nessuno è davvero come vuole apparire assistiamo alla impietosa destrutturazione di un’intera categoria sociale e non ci verranno risparmiate sorprese inaspettate.

Il film presenta momenti riusciti ed esilaranti, nonostante in altri il ritmo si faccia davvero troppo compassato e i dialoghi stantii. La scelta di girare in bianco e nero è coraggiosa ma si rivela alla fine come mera ostentazione di bravura, rientrando così tra i limiti del film. Se il ritmo si fosse mantenuto caustico e brillante per tutta la pellicola, ci troveremmo di fronte ad un capolavoro ma, in ogni caso, The Party è una visione godibile e interessante.

Cast

In un film del genere il cast è la vera forza e, in questo caso, ci troviamo per fortuna di fronte ad attori affiatati e in parte. La migliore, a mio avviso, è decisamente Patricia Clarkson, che dà vita nel ruolo della cinica April al personaggio più riuscito, a cui sono state riservate di sicuro le battute migliori.

Ottima prova anche da parte di Cillian Murphy, nel ruolo di Tom e di Bruno Ganz, che interpreta lo strampalato life coach new age Gottfried.
A loro si affiancano, nei panni dei padroni di casa, un catatonico Timothy Spall e una intensa Kristin Scott Thomas.

Nerdando in breve

The Party è un ritratto al vetriolo della borghesia inglese, elegante, raffinato e graffiante.

Nerdandometro:
(3,5 / 5)

Trailer

 

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top