David di Donatello 2018: le candidature - Nerdando.com
Film & Serie TV

David di Donatello 2018: le candidature

David di Donatello

David di Donatello 2018

Scaldiamo i motori, è arrivato il momento di assegnare i David di Donatello 2018!

Il celebre premio cinematografico italiano, assegnato dall’Ente David di Donatello dell’Accademia del Cinema Italiano, giunge alla 63ª edizione e verrà assegnato il 21 marzo 2018 a Roma. Il galà di premiazione sarà trasmesso in prima serata su Rai 1, condotto da Carlo Conti.

Ad aggiudicarsi l’ambita riproduzione della statua che dà il nome al premio, sarà il meglio del cinema nostrano (e in parte straniero) che ha raggiunto le sale cinematografiche tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2017, scelto e votato dai 1491 membri della Giuria dell’Accademia.

Assegnati quest’anno nello stesso mese dei premi Oscar (di cui avevamo commentato le nomination), anche per i David è tempo di candidature: a comunicarle, Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dell’Accademia.

A spiccare, tra i nominati, lo sperimentale Ammore e malavita dei Manetti Bros., che ha conquistato la bellezza di 15 candidature, seguito a ruota da Napoli velata di Ferzan Ozpetek. Da segnalare anche le 7 nomination conquistate da Gatta Cenerentola.

Ma andiamo a scoprire le candidature, categoria per categoria.

Le candidature

Cominciamo dalla categoria più ambita, quella di migliori film, dove troviamo una cinquina interessante composta da A Ciambra (diretto da Jonas Carpignano), Ammore e malavita (Manetti Bros.), Gatta Cenerentola (Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone), La tenerezza (Gianni Amelio), Nico, 1988 (Susanna Nicchiarelli).

Cinquina riprodotta, in parte, anche nella categoria miglior regia, in cui ritroviamo Carpignano per A Ciambra, i Manetti Bros. per Ammore e malavita e Gianni Amelio per La tenerezza. Ad accompagnarli ci sono Ferzan Ozpetek per Napoli velata e Paolo Genovese per The Place.

A sfidarsi per il premio miglior regista esordiente sono invece Cosimo Gomez per Brutti e cattivi, Roberto De Paolis per Cuori puri, Andrea Magnani per Easy – Un viaggio facile facile, Andre De Sica per I figli della notte e Donato Carrisi per La ragazza nella nebbia.

I film candidati per la migliore sceneggiatura originale sono: A Ciambra, Ammore e malavita, La ragazza nella nebbia, Nico, 1988 e Tutto quello che vuoi; quelli per la migliore sceneggiatura non originale sono invece: La guera dei cafoni, La tenerezza, Sicialin Ghost Story, The Place e Una questione privata. I titoli in lista nella categoria miglior produttore sono: A Ciambra, Ammore e malavita, Gatta Cenerentola, Nico, 1988 e Smetto quando voglio Saga.

Passiamo agli interpreti con la categoria migliore attrice protagonista, che vede opposte Paola Cortellesi per Come un gatto in tangenziale, Jasmine Trinca per Fortunata, Valeria Golino per Il colore nascosto delle cose, Giovanna Mezzogiorno per Napoli Velata e Isabella Ragonese per Sole cuore amore.

A sfidarsi per il titolo di migliore attore protagonista, invece, Antonio Albanese per Come un gatto in tangenziale, Nicola Nocella per Easy – Un viaggio facile facile, Renato Carpentieri per La tenerezza, Alessandro Borghi per Napoli Velata e Valerio Mastandrea per The Place.

Come migliore attrice non protagonista troviamo poi i nomi di Claudia Gerini per Ammore e malavita, Sonia Bergamasco per Come un gatto in tangenziale, Micaela Ramazzotti per La tenerezza, Anna Bonaiuto per Napoli Velata e Giulia Lazzarini per The Place.

Candidati a migliore attore non protagonista sono invece Carlo Buccirosso per Ammore e malavita, Alessandro Borghi per Fortunata, Elio Germano per La tenerezza, Peppe Barra per Napoli Velata, Giuliano Montaldo per Tutto quello che vuoi.

Tra le categorie tecniche, invece, i candidati per miglior autore della fotografia: Tim Curtin (A Ciambra), Gianni Mammolotti (Malarazza – Una storia di periferia), Gian Filippo Corticelli (Napoli Velata), Luca Bigazzi (Sicilian Ghost Story) e Fabrizio Lucci (The Place).

I candidati a miglior musicista sono: Pivio e Aldo De Scalzi (Ammore e malavita), Antonio Fresa e Luigi Scialdone (Gatta Cenerentola), Franco Piersanti (La tenerezza), Pasquale Catalano (Napoli Velata) e Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo (Nico, 1988).

Come miglior canzone originale si sfidano Bang Bang da Ammore e malavita, A chi appartieni da Gatta Cenerentola, Fidati di me da Riccardo va all’inferno, Italy da Sicilian Ghost Story e The Place dal film omonimo.

Tra i candidati per il miglior scenografo troviamo Ammore e malavita, Brutti e cattivi, La ragazza nella nebbia, La tenerezza, Napoli velata e Riccardo va all’inferno. Per miglior costumista i candidati sono Agadah, Ammore e malavita, Brutti e cattivi, Napoli velata e Riccardo va all’inferno.

Proseguiamo con miglior truccatore, che vede opposti i film Ammore e malavita, Brutti e cattivi, Fortunata, Napoli velata, Nico, 1988 e Riccardo va all’inferno e miglior acconciatore, dove i contendenti sono Ammore e malavita, Brutti e cattivi, Fortunata, Nico, 1988, Riccardo va all’inferno.

Chiudono le categorie tecniche Miglior montatore, in cui troviamo A Ciambra, Ammore e malavita, La ragazza nella nebbia, Nico, 1988 e The Place, Miglior suono, in cui appaiono A Ciambra, Ammore e malavita, Gatta Cenerentola, Napoli velata e Nico, 1988 e Migliori effetti digitali, in cui troviamo Addio fottuti musi verdi, Ammore e malavita, Brutti e cattivi, Gatta Cenerentola e Monolith.

Infine, per il miglior documentario si sfidano ’78 – Vai piano ma vinci, Evviva Giuseppe, La lucida follia di Marco Ferreri, Saro, The Italin Jobs – Paramount Pictures e l’Italia.

Tra gli stranieri, per il titolo di miglior film dell’Unione Europea si sfidano 120 battiti al minuto, Borg McEnroe, Elle, Loving Vincent e The Square. Per il miglior film straniero i contendenti sono Dunkirk, L’insulto, La La Land, Loveless e Manchester By The Sea.

Miglior cortometraggio

Per stabilire il miglior cortometraggio 2018 è stata stabilita un’apposita giuria, composta da Andrea Piersanti, Francesca Calvelli, Enzo Decaro, Leonardo Diberti, Paolo Fondato, Enrico Magrelli, Lamberto Mancini, Mario Mazzetti e Paolo Mereghetti.

I candidati nella categoria erano: Bismillah (di Alessandro Grande), Confino (di Nico Bonomolo), La giornata (di Pippo Mezzapesa), Mezzanotte zero zero (di Nicola Conversa) e Pazzo & Bella (di Marcello Di Noto).

David Giovani

Ultimo ma non certo per importanza è il David Giovani, premio assegnato da oltre 6000 studenti delle scuole superiori di tutta Italia.

I candidati sono: Gatta Cenerentola, Gramigna – Volevo una vita normale, Sicilian Ghost Story, The Place, Tutto quello che vuoi.

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top
Connect!