LEGO Ninjago - Il film: il nuovo capolavoro - Nerdando.com
Film & Serie TV

LEGO Ninjago – Il film: il nuovo capolavoro

LEGO NINJAGO® - Il film

Recensione

Ho avuto il piacere di godermi in anteprima LEGO Ninjago – Il film: un’ora e 41 minuti di intrattenimento totale.

Dopo The LEGO Movie e LEGO Batman, Warner Bros. Pictures e la storica casa di mattoncini hanno realizzato un nuovo capolavoro, riuscendo a rendere ancora più spettacolare l’interazione tra animazione e sceneggiatura, effetti speciali e idee originali.

Il primissimo impatto con il film ti riporta immediatamente agli anni ’80: un ragazzino che si intrufola in un semioscuro locale pieno di cineserie e trova un misterioso signore pronto a trasfondergli saggezza ed insegnarli come stare al mondo avendo fiducia in sé stesso, rimanda inevitabilmente alla Storia infinita o a Gremlins.

Ma ci sono molti altri momenti in cui si hanno sensazioni di déjà vu del tutto piacevoli per chi adesso ha 40 anni e ritrova con un po’ di nostalgia il suo vecchio mondo.
C’è un po’ di Goonies, di Karate Kid, di Star Wars e anche di Kung Fu Panda. E tanta, tantissima fantasia.

Il brand LEGO Ninjago nato nel 2011 è amatissimo dai ragazzini, sia per quanto riguarda i mattonicini veri e propri, sia per la serie tv Ninjago: Masters of Spinjitzu (in onda su Nickelodeon, Cartoon Network e Boing). Ma anche chi non conoscesse Ninjago  attraverso il film ha modo di apprezzarne la storia senza avere la sensazione di essersi perso qualcosa.

Non era semplice riuscire a tirare fuori qualcosa di nuovo che rimanesse all’altezza dei due precedenti spassosissimi lungometraggi LEGO e non tanto da un punto di vista dell’animazione o degli effetti speciali. Ma proprio in termini di narrazione.

A mio parere l’esperimento è riuscito e, in particolare per un maschietto, che abbia 8 o 40 anni, questo film va a toccare tutta una serie di argomenti che rappresentano il divertimento puro: mech, ninja, draghi, elementali, combattimento, lego, amicizia, personaggio sfigato che diventa un eroe, rapporto padre-figlio… c’è davvero tutto.

Trama

Lloyd ha sedici anni ed è un bravo ragazzo. Purtroppo ha la sfortuna di essere il figlio del più grande cattivo che esista (Lord Garmadon), dettaglio che gli rende la vita davvero difficile.

Viene allontanato come la peste dai coetanei e considerato alla stregua del terribile genitore anche se non ha fatto nulla per meritarselo. Ironia della sorte, soffre pure della mancanza della figura paterna e delle privazioni che questa per un ragazzino comporta: non aver imparato a lanciare decentemente, non saper andare in bicicletta, cose così.

Quello che gli permette di vivere un po’ più serenamente è l’amicizia che lo lega a cinque coetanei davvero speciali, con i quali condivide una doppia identità da ninja e la missione di difendere l’isola di Ninjago dagli attacchi del perfido Garmadon.

Kai (ninja del fuoco), Cole (ninja della terra), Zane (ninja del ghiaccio), Nya (ninja dell’acqua) e Jay (ninja del fulmine) sono quindi la fantastica squadra coordinata da Ninja verde (alias Lloyd Garmadon), che si batte senza paura per proteggere la propria isola ed i suoi abitanti.

Lord Garmadon è invece pervaso dal desiderio di possedere e distruggere la bellissima isola di Ninjago (un mondo asiatico generico, misto tra Cina, Giappone e Thailandia), ma è anche bloccato in una condizione di frustrazione per non essere riuscito ad essere un buon padre di famiglia.

È un cattivo superficiale e ridicolo e rende benissimo come potrebbe vederlo un bambino.
Ha l’irresistibile immaturità di Batman e l’incapacità del genitore interpretato da Will Ferrell in The LEGO Movie di vedere le cose da un altro punto di vista.

Padre e figlio verranno loro malgrado costretti ad affrontare un lungo viaggio fisico e sentimentale insieme per risolvere ognuno il proprio problema.

Con i preziosi consigli del buon Maestro Wu (volutamente un po’ Shifu e un po’ Miyagi), tanta fiducia nelle proprie capacità ed un onesto desiderio di riscoprire cosa davvero è importante, il protagonista e la sua nemesi troveranno finalmente la serenità che hanno sempre desiderato.

Cast

La regia è di Charlie Bean, Paul Fisher e Bob Logan.

Il fantastico Jackie Chan non poteva assolutamente mancare in questo progetto ed è al solito ironico e credibile come in tutti i lavori a cui ha partecipato da quando ha scoperto il suo lato comico.

Non solo doppia Maestro Wu ed interpreta il vecchio saggio che racconta la leggenda di Ninjago all’inizio della storia (diventando di fatto la voce narrante dell’intero film), ma ha curato le coreografie per i combattimenti dei ninja protagonisti, mettendo a disposizione 15 dei suoi stuntmen.

Non trattandosi di persone in carne ed ossa e volendo rispettare i limiti effettivi di movimento delle minifigures LEGO®, il contributo si è rivelato molto più impegnativo di quanto non sarebbe stato per un film sul Kung-Fu.

Tra i doppiatori dei protagonisti troviamo Justin Theroux (Garmadon), Dave Franco (Lloyd), Olivia Munn (Koko) e Michael Peña (Kai). Nella versione italiana il doppiaggio dei personaggi protagonisti è stato affidato a due web star come Leonardo Decarli e LaSabriGamer.

Curiosità

Quattro anni di lavoro tra Los Angeles, Sidney e Billund per creare ed animare con una cura impressionante circa 78 mila metri quadrati di mattoncini, poco meno della base della Grande Piramide di Giza.

315 minifigures, 12.680.000 mattoncini, 254 specie di vegetazione unica e 57 colori.

La sfida in questo caso è stata doppia: raggiungere un sempre maggior livello di attenzione nella resa realistica dei pezzi (sono dettagliatissimi anche i graffi o i segni di usura) che sono inseriti in un contesto fotografico e quella di proporre una storia nuova ma con lo stesso livello di ironia, valori e trovate originali dei due film precedenti.

La Animal Logic, prestigiosa società australiana specializzata nella realizzazione di effetti speciali che ha seguito questo e gli altri lungometraggi LEGO non si è davvero risparmiata e il risultato è notevole: le ambientazioni in CG sono quasi fotografiche. Come lo è la vera minaccia di Ninjago (per la quale sono stati creati 6.493.248 peli), altro che Garmadon…

Non perdetevi assolutamente l’arma definitiva: potrete vederla al cinema in 2D e 3D a partire dal 12 ottobre!

Nerdando in breve

LEGO Ninjago – Il film ha tutti gli elementi per divertire, emozionare e far viaggiare con la fantasia.

Trailer

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top