5 consigli per platinare Crash Bandicoot N. Sane Trilogy - Nerdando.com
Videogames

5 consigli per platinare Crash Bandicoot N. Sane Trilogy

Crash Bandicoot N Sane Trilogy

Passano gli anni e Crash sembra non invecchiare affatto.

Nel 1996 il videogame si dimostrava sì avvincente, ma anche parecchio ostico in alcuni passaggi, con livelli che richiedevano una grande concentrazione, molta pazienza ed una padronanza dei controlli non indifferente, frutto di tentativi reiterati nel cercare di arrivare al passaggio successivo senza essere mangiati da piante carnivore, venire fulminati o (soprattutto) cadere a causa di qualche salto maldestro. L’arrivo su Playstation 4 ha donato una buona quantità di poligoni al nostro marsupiale preferito, ma (fortunatamente) la sfida presentata dagli innumerevoli ostacoli piazzati in giro dagli sviluppatori si dimostra sempre all’altezza. La frustrazione la fa da padrone? Non riuscite a superare un passaggio perché le vite spariscono più velocemente dei vostri preziosi soldini durante le offerte di Steam? Ecco qui, allora, 5 bei consigli che posso fare al caso vostro per cercare di raggiungere l’ambito platino in un gioco tanto impegnativo.

Vite infinite

Uno dei trofei che potrebbe creare più grattacapi è, senza dubbio, quello legato all’ottenimento delle 99 vite: evitare di morire fino a collezionarne un numero così elevato rischia di diventare un’impresa titanica. Per fortuna, una piccola chicca che era già presente nelle versioni originali dei tre giochi della trilogia è ancora presente nella versione di più recente uscita:

  • Per quanto riguarda il primo titolo, Crash Bandicoot, basta recarsi nel livello Sunset Vista e proseguire nel livello fino a che non si arriva al punto in cui una grande quantità di pipistrelli avanza verso la vostra posizione. Mettendosi all’interno della nicchia ed utilizzando il tornado di Crash si potranno colpire indisturbati i nemici volanti, in modo da ottenere frutti wumpa fino al raggiungimento della quantità necessaria per l’ottenimento di una vita.
  • In Crash Bandicoot 2, invece, entrando nel livello Bee-Having non si potrà fare a meno di notare le fastidiosissime api, che, in alcune parti del livello, inseguono il nostro malcapitato protagonista. Se, una volta superato uno degli innumerevoli alveari, si aspetterà l’emergere degli insetti e si procederà a colpirli tutti con un unico tornado di Crash, si otterrà una vita extra. Il procedimento potrà essere ripetuto tutte le volte necessarie!
  • Per Crash Bandicoot 3, le vite extra sono facilmente ottenibili nel livello Sphynxinator. Andando nel percorso di sinistra, si raggiungerà una zona in cui sono presenti 4 vite. Uscendo dal livello, salvando e ricaricando la partita, gli oggetti del desiderio saranno di nuovo lì.

Vite extra

In Crash Bandicoot 2 è presente un altro modo per ottenere delle vite in più, tuttavia il sistema è utilizzabile soltanto una volta.
Una volta raggiunta la seconda sala del teletrasporto, si potrà notare la presenza di Polar davanti al portale del livello a lui dedicato. Saltate sul povero orsetto ripetutamente fino a quando riceverete 10 vite!

Trofei di Coco

Nei tre giochi è presente un particolare trofeo ottenibile utilizzando Coco, la sorella di Crash.
Nella dicitura leata al trofeo per il secondo capitolo è specificato che lo sbloccabile è ottenibile tramite “il doppio calcio volante” di Coco. Se voi, come me, avete avuto delle difficoltà a capire quale effettivamente potesse essere il calcio volante del personaggio, sappiate che si tratta della combinazione di tasti X e O (corrispondente alla panciata di Crash, per intenderci). Come un sedersi sopra agli avversari sia definibile un doppio calcio volante non lo capirò mai…

Zona Segreta

All’interno di Crash Bandicoot 2 è presente una zona segreta (che sarebbe situata in cima al castello di Cortex del primo episodio) raggiungibile soltanto attraverso passaggi segreti nascosti nel corso di alcuni livelli principali.

  • Nel livello Air Crash si dovranno utilizzare le casse presenti in acqua per saltare, una volta arrivati al primo molo, sulla prima piattaforma;
  • nel livello Bear Down, una volta scesi da Polar alla fine del livello, sarà necessario tornare indietro fino all’orsetto e saltare sulle piattaforme ghiacciate;
  • nel livello Un-Bearable si deve tornare indietro appena scesi da Polar;
  • in Hangin’ Out, alla fine del livello, basterà andare indietro dalla zona in cui si rinviene il cristallo per trovare una zona con un tombino aperto, una volta scesi dal buco si giungerà ad una zona segreta da cui sarà possibile accedere ad un livello bonus.
  • in Diggin’It basterà, arrivati al punto in cui è la pianta carnivora posta su un rialzo separato dalla strada, saltarci sopra con una panciata e sbloccare, quindi, il passaggio.

Il furibondo Cortex

Per sbloccare il trofeo in Crash Bandicoot 2 sarà necessario, appena iniziata l’avventura, entrare ed uscire per tre volte da un livello senza raccogliere il cristallo. Si avrà modo di assistere, ogni volta ad una scenetta in cui il malvagio dottore farà presente al protagonista la necessità di recuperare i preziosi cristalli. Dopo l’ultima scena riusciremo infine a conseguire il trofeo.
Qualora aveste già iniziato un’avventura, vi consiglio, per evitare di perdere tutto ciò che avete conquistato con fatica e sudore, di ricominciare una nuova partita facendo bene attenzione a disabilitare il salvataggio automatico, che però dovrà essere riattivato manualmente una volta ricaricato il precedente salvataggio.

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top