10 titoli da giocare sul divano - Nerdando.com
Videogames

10 titoli da giocare sul divano

Castle Crashers

Ne abbiamo parlato poco tempo fa, questo è uno dei giochi più emblematici del genere dei cooperativi. Dinamico, scanzonato, a tratti volgare, ma genuinamente divertente e anche impegnativo. Incolla fino a 4 amici allo schermo, grazie al mix riuscitissimo di meccaniche da gioco di ruolo e di sparatutto 2D.

Magicka

Folle, farcito di citazioni fino all’orlo e dannatamente ostico. In Magicka impersoniamo dei maghi, 4 al massimo, che possono evocare otto elementi magici: acqua, fuoco, pietra, ghiaccio, elettricità, vita, arcano e protezione. Incanalando fino a cinque unità di questi elementi si possono scatenare tanti incantesimi diversi, come ad esempio raggi di energia distruttiva (o curativa), scudi magici, armature, palle di fuoco e anche tanti incantesimi speciali lanciabili tramite particolari combinazioni.

Perché è così divertente in coop? Perché queste magie si possono combinare e si potranno incrociare i flussi (sì, si può) o proteggere gli alleati con gli scudi o distrarre i nemici per renderli vulnerabili agli attacchi degli altri maghi.

Gang Beasts

Pura follia hooligan. Uno dei pochissimi giochi moderni, se non l’unico, a permettere una partita in locale fino a 8 giocatori, che impersonando degli omini gelatinosi apparentemente ubriachi, se le daranno di santa ragione in un incrocio fra un incontro di wrestling selvaggio e una rissa da pub.

Esilarante fin dai primi attimi, è uno di quei giochi che si potrebbe giocare con un proiettore davanti a un pubblico di centinaia di persone. Ah, c’è anche il multiplayer online. Pura follia, appunto.

New Super Mario Bros U

Il classico dei classici, ma in questa versione raggiunge il massimo del potenziale in multigiocatore. Come nella versione per Wii, 4 giocatori controllano Mario e compagnia, a cui si aggiunge un quinto giocatore che controlla il gamepad di Wii U in un ruolo di supporto che può creare piattaforme, spostare elementi del livello e interagire in tanti modi diversi con il gioco, toccando sullo schermo del controller.

Keep Talking and Nobody Explodes

Questo è un gioco che resta su una linea di demarcazione fra i videogiochi e i giochi da tavolo, ma dal momento che viene venduto su Steam, mi sento di includerlo nella prima categoria. Questa ambivalenza deriva dalla meccanica fortemente asimmetrica: un giocatore utilizza tastiera e mouse e dovrà disinnescare una bomba, disattivando uno ad uno i vari moduli su di essa.

Come? Parlando con gli esperti, che possono essere uno o più e che sfruttando il manuale da stampare dovranno indicare all’artificiere le mosse da compiere per non saltare in aria. Semplicemente adrenalinico, e può essere addirittura giocato a distanza semplicemente tramite un telefono!

Nintendoland

Tanto per marcare il fatto che la Wii U è forse la miglior console per il multiplayer locale, arriva uno dei titoli di lancio dello sfortunato sistema. Una serie di minigiochi ispirati alle più famose saghe Nintendo coinvolgono fino a 5 giocatori in modalità asimmetrica, solitamente mettendo contro i quattro dotati di Wiimote e quello con il gamepad di Wii U. Ci troveremo a inseguire Mario sapendo solo quanto dista da noi, o a cercare di acchiappare un fantasma invisibile nella Luigi’s Mansion, prima che lui acchiappi noi. Dopo aver passato ore e ore su questi grandiosi minigiochi viene da chiedersi perché diamine non abbiano realizzato un secondo capitolo strapieno di questi giochi, invece di fare un poco convincente Mario Party 10.

Lovers in a Dangerous Spacetime

Un cooperativo svitato fino al midollo, dove dovremo salvare l’universo dalle forze del male con la forza dell’amore, a bordo di un’astronave sferica, che spara tanti laseroni coccoloni. 4 membri dell’equipaggio si dovranno dividere nel controllare i vari sistemi della nave, e muoversi nei meandri dello spazio per distruggere nemici e salvare teneri amici coniglietti. La meccanica e l’ambientazione sono originali e simpatiche e inoltre potrete apportare migliorie alla nave e utilizzarne diversi modelli!

Portal 2

Non credo abbia bisogno di presentazioni. Uno dei più famosi giochi di Valve che si basa sulla soluzione di puzzle tramite una pistola spara-portali che si collegano fra loro. La modalità cooperativa (anche locale) prevede una nuova storia, che si svolge parallelamente a quella singleplayer, in cui utilizzeremo due robot creati da GLaDOS, ciascuno dotato di portal gun che dovranno risolvere enigmi sfruttando quindi due coppie di portali.

Cervellotico, ma davvero appagante, sia graficamente che a livello di trama, non è facile trovare cooperativi veri e propri così immersi nel mondo di gioco.

Overcooked

Anche questo è un titolo che abbiamo giocato recentemente, e forse uno dei cooperativi più soddisfacenti mai provati. 4 cuochi devono coordinarsi per preparare ricette e servire piatti in caotiche cucine di rocamboleschi ristoranti. Pavimenti che si dividono, nastri trasportatori, topi e alimenti altamente infiammabili sono gli ingredienti per questo gioco davvero tosto, che richiede riflessi, strategia e capacità di adattamento.

Screencheat

Concludiamo con il gioco più assurdo di tutti: Screencheat. Potremmo dire che qui la cooperazione fra giocatori è involontaria e sconsigliata e ora vi spiego perché dico così. Questo gioco si pone come un normale sparatutto, all’inizio di ogni respawn potete scegliere una singola arma (fra le assurde e numerose disponibili) che vi terrete finché morte non vi separerà. Il problema è che gli avversari sono invisibili. Completamente. Ispirandosi ad una pratica comune nel leggendario Goldeneye per Nintendo 64, appunto lo “screencheat”, la pratica di guardare nella porzione di schermo dell’avversario per capire dove si trova. Le mappe sono realizzate in sezioni molto ben identificabili e quindi è più semplice del previsto capire dove si trovano gli altri e andarli a stanare, stando attenti però a non far capire troppo bene dove siate voi… praticamente un delirio. Un delirio divertentissimo che crea dipendenza. Ah, dimenticavo, si possono uccidere gli avversari con candelabri, cavallini di legno e… palle chiodate volanti.

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top