Simulacra - Che fine ha fatto Anna? - Nerdando.com
Videogames

Simulacra – Che fine ha fatto Anna?

Simulacra

Recensione

Vi ricordate di Sara Is Missing, il gioco per cellulari che ci chiedeva di improvvisarci detective e risolvere il mistero della sparizione di una ragazza a partire dal suo cellulare?
Bene, dal 3 dicembre 2019 arriva su Nintendo Switch, PS4 e Xbox One il suo successore spirituale, Simulacra.

Il gioco, che era già disponibile su dispositivi iOS, Android e su Steam, è sviluppato da Wales Interactive, che si era già fatta apprezzare nel mondo dei film interattivi (Late Shift, per esempio, ma anche The Bunker e The Shapeshifting detective) e si preannuncia l’ideale per gli amanti dei misteri e delle emozioni forti.

Le premesse sono quanto mai semplici: ci ritroviamo in possesso del cellulare di una sconosciuta. Dalle foto e informazioni sul telefono, scopriamo che la ragazza in questione si chiama Anna e sembra essere scomparsa nel nulla. Il nostro compito sarà esplorare il cellulare e la vita di Anna per cercare di capire che fine abbia fatto. La missione è apparentemente semplice ma il telefono di Anna si comporta in modo strano e a tratti inquietante: presto ci troveremo a fare i conti con una situazione che mai avremmo potuto immaginare.

Un gioco rapido e adrenalinico, che mescola sequenze interpretate da attori in carne e ossa a momenti di gioco in cui dovremo risolvere enigmi e interpretare gli indizi per svelare il mistero e salvare Anna. Attenzione però: la storia prende strade diverse a seconda delle nostre scelte e i finali possibili sono ben 5. Dovremo quindi ponderare bene le nostre mosse se vogliamo riuscire a portare a casa l’obiettivo e uscire vincitori.
Vi garantisco, inoltre, più di uno jump scare dietro l’angolo: sicuramente sono io ad essere particolarmente fifona, ma ho preferito giocare con la luce accesa e a volume basso.

Meccaniche

Simulacra è disponibile per i supporti più disparati: Wales Interactive ci ha inviato in anteprima il gioco per Nintendo Switch e, dopo averlo provato, ritengo che sia proprio questo il supporto su cui dà il meglio di sé. Essendo pensata per rappresentare un cellulare, l’interfaccia trae beneficio dai comandi touch screen, permettendoci di immergerci maggiormente nella narrazione, che comunque procede serrata e senza momenti di stanca.

Proprio come nei film interattivi, la nostra esperienza di gioco ci richiederà di guardare delle sequenze video ma ci verrà chiesto di interagire in prima persona molto più che nella semplice scelta di una linea di dialogo piuttosto che un’altra. In Simulacra, infatti, dovremo anche risolvere enigmi, ricomponendo frasi o immagini danneggiate. In alcuni momenti, inoltre, ci toccherà spremerci le meningi per capire cosa fare per poter progredire nella nostra indagine: ricordatevi che quello che avete in mano è un vero e proprio cellulare, per cui anche la navigazione su internet, l’invio e la ricezione di email e l’utilizzo di telefonate sono strumenti particolarmente utili.

Non vi racconterò niente di più della trama e delle meccaniche di gioco: Simulacra è un’esperienza che merita di essere vissuta appieno in prima persona e senza troppe anticipazioni.

Concludendo

Simulacra è un gioco che vi consiglio, in grado di appassionare sia i giocatori più smaliziati che i casual gamers. La storia si rivela estremamente immersiva e coinvolgente e non sono richieste particolari abilità per procedere (sebbene in alcune occasioni il tempismo possa rivelarsi un fattore fondamentale).

Sicuramente una sola partita non è sufficiente per archiviare il titolo: sono certa che non vedrete l’ora di scoprire tutti e 5 i finali della storia e i numerosi easter egg che gli sviluppatori hanno disseminato qua e là.
Unica pecca, se proprio devo trovarne una, è nel salvataggio automatico: non è possibile decidere quando salvare la partita, il che potrebbe rivelarsi uno svantaggio nel caso si abbia poco tempo da dedicare alla sessione di gioco.

Nel complesso, comunque, un gioco riuscitissimo, che sa catturare lo spettatore e regala ore di tensione e adrenalina, oltre ad una morale di fondo in stile Black Mirror che lascia un piacevole senso di inquietudine.
Voi cosa fareste se veniste per caso in possesso del cellulare di uno sconosciuto? Sbircereste nella sua vita? E come usereste le informazioni ricevute, se quella persona si trovasse in pericolo? Potete scoprirlo giocando a Simulacra.
Un grazie a Wales Interactive per la copia fornita per questa recensione.

Nerdando in breve

Simulacra è un’appassionante indagine interattiva che vi terrà incollati allo schermo e vi metterà voglia di scoprire tutti i finali alternativi. Occhio agli jump scare!

Nerdandometro:
4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)

Trailer

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

© Copyright 2014-2019 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top