Premi Oscar 2018: tutti i vincitori - Nerdando.com
Film & Serie TV

Premi Oscar 2018: tutti i vincitori

nominations

Oscar 2018

Si è svolta nel corso della notte la 90ª edizione dei premi Oscar ed è arrivato il momento di scoprirne i vincitori.

A fare gli onori di casa al Dolby Theatre di Los Angeles è stato, per la seconda volta consecutiva, Jimmy Kimmel al quale si sono alternati, per annunciare i vincitori, una serie di volti noti del cinema.

Quest’anno la coppia formata da Faye Dunaway e Warren Beatty, chiamata di nuovo ad annunciare il premio nella categoria miglior film, è riuscita a dare il nome giusto al primo colpo, diversamente da quanto accaduto nella passata edizione, quando ha dato vita al misunderstanding ormai più famoso degli Oscar. In generale, comunque, non si sono registrate sorprese e, per una volta, le vittorie hanno rispettato le quotazioni dei bookmakers.

Quella del 2018, inoltre, è stata un’edizione contrassegnata dal colore: dopo il total black, indossato per protesta sul red carpet degli ultimi Golden Globes, le star si sono concesse un guardaroba più “allegro”, con una grande predilezione per il bianco.

Ma andiamo a scoprire tutti i vincitori di questa 90ª edizione dei premi Oscar!

Miglior film e miglior regia

Cominciamo dalla categoria più ambita ed attesa, che viene annunciata per ultima durante la cerimonia televisiva: quella che decreta il miglior film. Le quotazioni quest’anno non si sono sbagliate: infatti, è stato La forma dell’acqua ad aggiudicarsi il premio per il miglior film.

Il film si è imposto anche nella categoria miglior regista, assegnato a Guillermo Del Toro. Quattro, in totale, i premi portati a casa dal romantico film fantasy: è la pellicola più premiata di questa edizione.

Interpretazioni

Nessun tipo di sorpresa anche nei premi riservati alla recitazione, dove i pronostici sono stati largamente rispettati.

Come miglior attrice protagonista è stata premiata Frances McDormand per la sua intensa interpretazione in Tre manifesti a Ebbing, Missouri. L’attrice è stata protagonista di un discorso di ringraziamento che le ha fatto meritare una standing ovation.

Miglior attore protagonista è stato decretato Gary Oldman, per la magnifica interpretazione di Winston Churchill ne L’ora più buia.

Tra i non protagonisti, come da pronostico, sono stati premiati Sam Rockwell per Tre manifesti a Ebbing, Missouri e Allison Janney per I, Tonya.

Sceneggiature

Questi Oscar hanno regalato soddisfazioni anche al nostro paese: James Ivory, infatti, è stato premiato per la migliore sceneggiatura non originale con il film di Luca Guadagnino, Chiamami col tuo nome. L’autore, 89enne, è il più anziano vincitore di un Oscar competitivo.

Per la migliore sceneggiatura originale, senza troppe sorprese, è stato premiato Jordan Peele per Scappa – Get Out.

Categorie tecniche

Nessuna sorpresa anche per quanto riguarda le categorie tecniche, con premiazioni che hanno rispettato ampiamente i pronostici.

Il premio per la miglior fotografia è andato a Roger Deakins per Blade Runner 2049. Il film si è portato a casa anche la statuetta per i migliori effetti speciali.

Si sono concentrati in queste categorie anche i tre premi ottenuti da Dunkirk di Christopher Nolan. Il film ha vinto nelle categorie miglior montaggio, miglior sonoro e miglior montaggio sonoro.

Il premio per i migliori costumi è andato a Il filo nascosto, quello per il miglior trucco a L’ora più buia; miglior scenografia a La forma dell’acqua.

La forma dell’acqua ha trionfato anche nella categoria miglior colonna sonora, grazie al lavoro di Alexandre Desplat. Come previsto, il premio per la miglior canzone è andato a Remember Me, da Coco.

Altri premi

Infine, miglior film straniero è stato decretato Una donna fantastica, proveniente dal Cile. Come miglior film d’animazione, centrando pienamente le aspettative, è stato premiato Coco; il miglior documentario è risultato Icarus di Bryan Fogel.

Come miglior cortometraggio è stato premiato The Silent Child, mentre come miglior cortometraggio documentario il vincitore è stato Heaven is a Traffic Jam on the 405. Per il miglior cortometraggio d’animazione ha vinto Dear Basketball di Glen Keane e Kobe Bryant.

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top