Tre Trighi - Collection: Postumi di 24 Ore di Fumetti - Nerdando.com
Fumetti & Libri

Tre Trighi – Collection: Postumi di 24 Ore di Fumetti

Recensione

Durante lo scorso Lucca Comics e Games ho avuto modo di ritirare un fumetto preordinato su Kickstarter, presso lo stand Dayjob Studio alla Self Area. Si tratta di Tre Trighi – Collection, una raccolta di 7 fumetti prodotti durante una 24 Ore Comics.

Le storie inserite nel volume sono state create da Simone Sio Albrigi, Luigi Bigio Cecchi e Davide Dado Caporali, tre giovani autori approdati sul web ormai da qualche anno, che vantano un corposo numero di seguaci. Tre Trighi – Collection è l’etichetta che hanno creato per autopubblicarsi, arrivando ai lettori nella maniera più diretta possibile, senza dover rendere conto ad alcun editore.

Con una prefazione di Giacomo Bevilacqua, braccio e mente di “A panda piace”, il volume si compone di storie colorate dalle trame avvincenti che valgono davvero la pena di essere lette.

I 7 Racconti

Come ci insegna il Dottor Culocane (uno dei personaggi partoriti dalla folle mente di Sio), 7 è la misura massima di tutte le cose.
Non a caso, il volume comprende non più di sette racconti, uno dei quali non appartiene a nessuno dei tre autori sopracitati.
La fortezza dei cuscini è infatti opera di Ken A. Federico, fumettista esordiente che grazie all’opera prodotta durante la 24 Ore, si è guadagnato la pubblicazione.
Vediamo ora nel dettaglio le storie presenti.

Il viaggio del signor Vladimino (Sio)

Il signor Vladimino, uomo puntualissimo e organizzatissimo, si vede un giorno costretto ad abbandonare le proprie abitudini.
La sua cittadella sta venendo distrutta da un misterioso raggio laser, obbligando gli abitanti alla fuga. Insieme alla signora Bollo, all’uccellino Liquirizia e alle bizzarre persone che incontrerà lungo la via, concluderà il suo viaggio con estrema tranquillità, ma lasciando nel lettore quella nota di disagio che indubbiamente lo farà riflettere.

Lo Zukkupuh (Bigio)

Quando le parole non servono. Un’intera storia senza balloon comprensibili, che riesce a trasmettere in modo impeccabile la storia di un cucciolo di Zukkupuh, dell’umano che se ne occupa e delle emozioni nate dall’intreccio delle loro vite. In conclusione una citazione di Thomas Mann, che sigilla alla perfezione il tripudio di disegni appena sfogliati.

Quella volta che Godzilla scappò (Dado)

Le avventure fantastiche di una simpatica bimba alla ricerca del suo gattino. Quando un varco interdimensionale collega la Terra all’Arret, la giovanissima protagonista si ritrova catapultata in una dimensione parallela, dove incontra una bizzarra creatura pronta ad aiutarla. Fra colpi di scenza, pietre magiche, combattimenti ninja ed esplosioni, riuscirà Camilla a ritrovare il suo Godzilla?

Farah spedisce una lettera (Sio)

Le due storie che Sio inserisce nella raccolta, mostrano chiaramente che la sua capacità narrativa è in grado di sfornare qualcosa che non sia il solito non-sense. Intendiamoci, battute randomiche e personaggi che spuntano a caso non mancano, ma il finale dei due racconti lascia un buon retrogusto amaro. Come nel Viaggio del signor Vladimino, anche qui la storia si conclude con un colpo di scena.
Farah vive in una città murata nella quale spedire lettere è diventato costosissimo. Mentre si appropinqua alla buca postale per spedire la propria, un incontro inaspettato le fa smarrire la busta, generando una serie di eventi concatenati che la condurranno fin nei Sotterranei Postali Segreti. Lì scoprirà la vera storia dei Postini, incontrerà personaggi sinceri e malfattori doppiogiochisti, fino a raccontare a un simpatico vecchietto il contenuto di quella lettera destinata al marito, che non sa se leggerà mai.

De.TermiNazione (Bigio)

In un futuro tecnologico, un robot si rifiuta di abbandonarsi alla fredda e sterile razionalità. È una storia di ribellione, in cui il protagonista rivendica a tutti i costi il diritto di fare una scelta contro il protocollo. Risvegliare un Sognatore e scoprire ciò che causò l’estinzione della razza umana, rivelando una verità da tempo dimenticata.

Click (Dado)

La seconda storia senza balloon presente nella raccolta. Dado illustra senza parole la storia di una giovane fotografa alle prese con un pappagallo speciale. Spinta dal ricordo del padre, ce la metterà tutta per immortalare il buffo pennuto dai particolari poteri, scoprendo alla fine un dettaglio imprevedibile.

La fortezza dei cuscini (Ken)

Un tratto che ben si distingue da quelli precedenti, molto sottile e puntiglioso. Il racconto tratta del rapporto fra gli esseri umani e i loro protettori segreti. È la storia di una giovane donna, della sua gatta guerriera e dei mostri con i quali combatte, riuscendo a vincere le proprie paure e a destarsi dai propri incubi.

L’evento

Una 24 Ore Comics, consiste in un’intera giornata nella quale numerosi disegnatori si mettono alla prova, creando ognuno un fumetto totalmente inedito che sia composto da 24 schede. Proprio oggi si sta svolgendo quella di quest’anno (iniziata già da 4 ore) e alla pagina di riferimento potrete veder caricate le tavole create o in fase di elaborazione, man mano che il rispettivo autore scelga di postarle.
L’iniziativa nasce negli Stati Uniti nel 1990, quando Scott McCloud sfida Steve Bissette a produrre un fumetto in sole 24 ore, sfruttando l’occasione come esercizio creativo.
Dal 2005 si è diffusa anche in Italia, passando da 24 Hour Italy Comics Day a quella che ora è nota più semplicemente come 24 Ore Comics.

Conclusione

Sette racconti che ho gustato volentieri, apprezzandone i colori quanto la trama.
Con la prevendita erano inclusi 3 segnalibri fatti dagli autori, un simpatico omaggio a chi aderisse alla campagna Kickstarter.
I baldi autori girano le fumetterie organizzando eventi firmacopie nei quali è possibile mettere mano al volume, perciò vi consiglio di tenere d’occhio la pagina Facebook per scoprire dove trovarli.

Nerdando in breve

7 racconti scritti in 24 ore, raccolti in un unico volume brossurato di 200 pagine a colori.
Caldamente consigliato ai seguaci di Sio, Bigio e Dado, o a chiunque sappia apprezzare storie brevi ma intense.

Nerdandometro:
(3,4 / 5)

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top