The Defenders - Potrei ma non voglio - Nerdando.com
Film & Serie TV

The Defenders – Potrei ma non voglio

In maniera simile a quanto avvenuto per il grande schermo, le serie Marvel-Netflix puntavano al crossover tra tutti i personaggi principali fin dall’inizio. Ad agosto finalmente quel crossover è arrivato. Quindi, The Defenders è come Avengers? Non proprio.

Recensione

Ognuno dei quattro personaggi principali arriva a questa serie in maniera completamente diversa: Daredevil (Charlie Cox) non ha più la motivazione per combattere ed è in cerca di una direzione, Jessica Jones (Krysten Ritter) ha sconfitto i suoi demoni ma non ha voglia di lavorare, Luke Cage (Mike Colter) è appena uscito di prigione e Iron Fist (Finn Jones) ha deciso di combattere la Mano in giro per il mondo.

Nonostante questo, al momento giusto finiranno per trovarsi tutti insieme a combattere la Mano e il capo dell’organizzazione Alexandra (una sprecata Sigourney Weaver), aiutata dalla rediviva Elektra (Elodie Yung).

La trama sembra lineare e scontata, ma in realtà non lo è, procedendo in maniera stentata per quasi tutta la serie, un problema quasi endemico delle serie Netflix. Alcuni passaggi narrativi sembrano piuttosto forzati e troppo spesso alcune situazioni narrative vengono risolte in cinque minuti e in maniera quasi stupida.

A differenza di altre serie Netflix, questa dura solo otto episodi, ed è un bene perché in quasi tutte le altre serie finivano per esserci uno o due episodi che servivano solo ad allungare il brodo, mentre qui resta tutto compatto e coeso, nonostante le falle logiche.

Crossover 101

Il più grande interesse nel vedere/leggere un crossover tra vari personaggi è sempre lo stessso: l’incontro/scontro tra i protagonisti. E io da buon Marvel-fan ho sempre adorato queste storie, in cui personaggi diversi s’incontrano, si menano, parlano e forse diventano amici (figuratevi che ho letto tutta Marvel Team-Up, che è una serie basata sul concetto “l’Uomo Ragno incontra un personaggio a caso ogni mese”).

E qui Defenders fa il miracolo: i quattro personaggi si integrano a meraviglia e le scene in cui sono insieme o in coppie sono sempre interessanti e divertenti. Soprattutto, argomento importante per chi si è visto le altre serie, i personaggi sono tutti coerenti con quanto mostrato nelle rispettive apparizioni televisive. Se avete trovato Iron Fist un bamboccio lamentoso, qui è esattamente così. Un plauso dunque alla coerenza dimostrata in fase di scrittura e all’essere riusciti a integrare i vari personaggi e a porre le basi per situazioni già viste nei fumetti, come l’amicizia Cage/Iron Fist.

Quattro amici al bar

A conti fatti per me questo è l’aspetto più importante e di fatto salva la serie dalla noia e dai buchi della storia. Mi diverte e mi gasa vedere i personaggi principali (e i comprimari) interagire tra di loro, mi è sempre piaciuto da morire ed è uno degli aspetti che più amo dei fumetti di supereroi. Per cui vedere Foggy Nelson come l’avvocato di Luke Cage o Misty Knight interrogare Jessica Jones per me batte qualsiasi altra cosa. Nella serie ricompaiono praticamente tutti i comprimari delle varie serie, con enfasi ovvia per i personaggi di Daredevil e Iron Fist e un ruolo da co-protagonista per Claire Temple (Rosario Dawson). Gli unici un po’ sottoutilizzati sono forse i comprimari di Jessica Jones, ma lei era forse quella meno collegabile e quindi va bene così.

Nonostante la breve durata la serie riesce molto bene in questo aspetto, addirittura il primo episodio è quasi solo un riassunto per farci vedere a che punto erano i vari personaggi (altra cosa che mi piace, vedere gli eroi farsi i fatti loro prima di affrontare l’ennesima minaccia stereotipata).

Inoltre dopo questa serie, non vedo l’ora di vedere gli sviluppi futuri di alcuni personaggi (Devil soprattutto, ma anche Misty Knight e Colleen Wing). Per cui resto ancora a bordo di questo mondo Marvel-Netflix, nonostante alcuni scivoloni.

Nerdando in breve

Non una serie perfetta, ma un nerd Marvel non se la può far scappare, anche solo per vedere le iterazioni tra i vari personaggi. Non è necessario vedersi tutte le serie Netflix, ma almeno Daredevil e Iron Fist sarebbero consigliabili.

 

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top