Vuoi imparare l'alto valiriano? - Nerdando.com
Altre nerdate

Vuoi imparare l’alto valiriano?

Vuoi imparare il valiriano?

Per passare il tempo tra una puntata e la successiva di GoT che fate?

Dopo aver letto gli articoli sulle meravigliose location utilizzate per girare la serie tv, potreste buttarvi in un corso di lingua, magari l’alto valiriano.

Che cos’è Duolingo

Il linguaggio parlato in quel di Essos e dalla madre dei draghi è ora disponibile su Duolingo, la app progettata da una software house di Pittsburgh e sviluppata per Android, iOS e Windows. Se si accede come utente italiano le lingue disponibili sono le classiche inglese, francese e tedesco. Ma accedendo come utente anglofono, si ha la possibilità di apprendere 24 differenti linguaggi che spaziano dal gallese all’ucraino, dal greco al swahili, dall’esperanto all’alto valiriano, appunto.

Come funziona

Registrandosi al sito, si può creare il proprio profilo e decidere quanto tempo dedicare al giorno all’apprendimento della lingua prescelta. L’utilizzo è gratuito e ci si può iscrivere contemporaneamente a più corsi, articolati in modo da compensare eventuali carenze in ambito di ascolto, pronuncia, grammatica e composizione di frasi di senso compiuto. Il sistema fornisce anche prove utili a consolidare l’apprendimento di nuove parole e verificare la correttezza di quanto appreso.

Altri esperimenti con lingue non proprio classiche

Va ricordato che non si tratta del primo esperimento in cui i fan di qualche serie tv possano acquisire l’idioma della loro razza aliena o fantasy preferita: Star Trek ha stimolato per prima la curiosità di imparare il Klingon (che troveremo su Duolingo a partire dal 1 agosto di quest’anno). In Olanda ad esempio, la Klingon Terran Research Ensemble, associazione volta a stabilizzare i rapporti tra Terra e Kronos attraverso scambi culturali tra i due pianeti, ha addirittura curato l’adattamento della prima opera teatrale in lingua klingon, ispirata probabilmente dalla battuta: “Non si può dire di conoscere l’Amleto senza leggerne la versione klingon”, pronunciata in Star Trek VI: Rotta verso l’ignoto.
Il Signore degli Anelli è un’altra opera che ha invogliato un bel po’ di appassionati ad imparare qualche frase in elfico. La Società Tolkeniana Italiana ha organizzato a Bologna veri e propri corsi per acquisire la lingua elfica mentre su Wikihow ad esempio, potete trovare un corso molto articolato che vi permette di insultare, congratularvi e comporre frasi di senso compiuto nei dialetti Quenya e Sindarin, per essere meglio compresi dagli esili amici dalle orecchie a punta. Per esercitarsi una volta appresi i rudimenti, ci si può confrontare con letture che spaziano da Harry Potter a William Shakespeare, disponibili su vari bookstore on line.
In alternativa, se vi dovesse sembrare troppo faticoso cimentarsi con linguaggi così complessi, potreste sempre optare per il linguaggio di Hodor!

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

© Copyright 2014-2020 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top