Hadara - A spasso tra le ere - Nerdando.com
Giochi da tavolo

Hadara – A spasso tra le ere

Harada

Recensione

Hadara, creato da Dominic Mayer e portato da noi grazie a Devir Italia, è un interessante board game che ci porta attraverso le ere per costruire una civiltà. Naturalmente in competizione con gli altri giocatori (da due a cinque).
Come? Scopriamolo insieme.

Meccaniche

La plancia di gioco viene creata casualmente all’inizio di ogni partita, secondo un meccanismo che vedremo più avanti.
Dopodiché si inizierà ad affrontare la prima delle tre ere di gioco, ognuna composta da due fasi; queste fasi si ripetono in modo praticamente identico, a variare però, sono le carte relative all’era che naturalmente evolvono col passare del tempo.

La posizione iniziale della plancia rotante indica il tipo di mazzo dal quale i giocatori dovranno pescare le carte, opzione decisa deliberatamente dal primo di mano.
A quel punto ogni partecipante preleva due carte dal mazzo prescelto conservandone una, quindi può decidere se acquistarla, pagandone il costo, oppure scartarla a sua volta guadagnando movimento. La plancia del giocatore viene quindi aggiornata coi valori riportati sulla carta: ogni carta può spostare uno o più dei quattro indicatori di movimento, distinguibili dal colore.

Questi indicatori colorati si riferiscono a diversi elementi di gioco. Il giallo indica le monete, il rosso le forze militari (utili per ottenere bonus), il blu è per la cultura (a sua volta equivalente a bonus per gli altri colori) e infine il verde è il cibo per le colonie.

Una volta che tutti i giocatori hanno riportato i propri movimenti, la plancia ruota di uno scatto modificando quindi il mazzo da cui verranno estratte le prossime carte.
Prima di procedere alla prossima estrazione, però, si gioca una fase secondaria del turno nella quale ogni giocatore estrae una sola carta dalla pila degli scarti di un mazzo a scelta, regola i punteggi di cibo (scartando eventuali carte in eccesso se il proprio indicatore verde non è sufficientemente potenziato) e, infine, può acquistare medaglie.
Le medaglie (d’oro e d’argento) servono ad ottenere punti a fine partita: quelle d’oro garantiranno punti in base al numero di colori di carte raccolti (un po’ come in Citadel) mentre quelle d’argento verranno associate ad un colore e attribuiranno la metà del valore raggiunto da quel colore stesso.

A questo punto inizia una nuova era e si riparte da capo.
Sembra un meccanismo complesso, ma in realtà è davvero molto facile: intuitivo e rapido da padroneggiare.
Chi avrà ottenuto più punti vittoria alla fine delle tre ere sarà, ovviamente, proclamato vincitore.

Materiali

La confezione di Hadara contiene un gran numero di componenti.
La parte del leone la fanno, ovviamente, le carte: divise per colore e per ere trovano comodamente il loro posto all’interno degli scomparti della scatola realizzati in modo davvero brillante, anche grazie ad un foglio che consente di organizzare le carte divise per tipologia ed ere.

Come potete vedere dal nostro unboxing, poi, la plancia è fatta in ottimo cartone splendidamente illustrato, stesso dicasi per i token e per le monete.
Di legno, invece, i segnalini.
Ma la cosa più pregevole, a mio avviso, è la cura riposta nella gestione e nell’utilizzo dei componenti: esistono mille modi per organizzare una ruota o l’avanzamento sulla plancia. Quello scelto da Harada è davvero notevole, funzionale e originale.
Davvero non si può chiedere di più.

In conclusione Hadara mi ha pienamente convinto: è semplice e immediato, ricorda un po’ 7 Wonders per l’alternanza delle ere e per la strategia dell’avanzamento della propria civiltà. Manca un po’ di interazione tra i giocatori, ma è un ottimo esempio di come un vecchio concetto può essere modernizzato con meccaniche originali.

Mi sento di consigliarlo sia ai neofiti che ai giocatori hard core: le partite sono piuttosto rapide, meno di un’ora con meccaniche che viaggiano fluide e scorrevoli; a questo però si associa un buon livello di strategia necessaria per pianificare l’evoluzione della propria civiltà con successo.
Insomma: è un gioco per tutti i palati.

Nerdando in breve

Hadara ci fa vivere tre ere di avanzamento per costruire la nostra civiltà.

Nerdandometro
4 out of 5 stars (4 / 5)

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

© Copyright 2014-2020 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top