Monster Hunter: World - Il piacere della caccia digitale - Nerdando.com
Videogames

Monster Hunter: World – Il piacere della caccia digitale

Recensione

Monster Hunter: World ormai è uscito da qualche settimana e ho quindi avuto la possibilità di provarlo a fondo.

Quella di Monster Hunter è una saga action-RPG a cura di Capcom che, al momento, è disponibile solo per console ma che sbarcherà anche su PC nei mesi a venire.

Devo dire che non avrei assolutamente speso 70 euro per questo gioco se non fosse stato per la beta che mi ha conquistata, avrei aspettato un pochino per prenderlo ad una cifra più conveniente, ma ahimè, al cuor non si comanda!

Character Creator

Cominciamo dall’inizio, appunto: il character creator.

Se c’è una cosa che amo è proprio quando ho la possibilità di creare io stessa il pg che andrò ad impersonare. Se poi il livello di personalizzazione mi permette di sbizzarrirmi parecchio, allora ho vinto alla lotteria, e su Monster Hunter questa opportunità c’è.

Infatti è possibile modificare ogni dettaglio della fisionomia del viso dei personaggi, anche se lo stesso non si può dire del fisico.

Una volta finito col nostro personaggio, sarà possibile passare al compagno felino: come infatti saprà chi già ha giocato ai titoli della saga, durante le svariate cacce che andremo ad affrontare, saremo affiancati da un piccolo micio dalle fattezze adorabili.

L’inizio della nostra avventura

La cut-scene iniziale del gioco mi è piaciuta davvero tantissimo.

Ci ritroviamo in quella che può sembrare una specie di taverna ma che poi scopriremo essere l’interno di una nave, tutto è quindi di legno. Scendiamo le scale e intorno a noi è pieno di persone e micetti pelosetti tutti intenti nelle loro attività.

Dopo aver attraversato la stanza prendiamo posto a sedere, quando dei ragazzi cominciano a parlare con noi e da lì possiamo già capire chi siamo e quale sia il nostro ruolo.

Così comincia la nostra avventura, in viaggio verso una meta precisa e con un interrogativo a cui dovremo trovare risposta: come mai i draghi anziani migrano verso il “Nuovo Mondo”?

Oltre al nostro piccolo compagno peloso, avremo al nostro fianco un’assistente che vedremo per la prima volta proprio sulla nave e che personalmente trovo insopportabile all’inverosimile. Scusami, ma la tua inutilità mi straccia l’anima.

Nonostante il titolo più che chiaro, il vero punto del gioco non è la caccia, ma la scoperta. I mostri che andremo a cacciare o catturare saranno per lo più studiati, raramente dovremo abbatterne qualcuno per altre necessità.

Grafica

Visivamente, il gioco è estremamente d’impatto: tra le bellissime ambientazioni, i mostri maestosi e studiati nei minimi dettagli e le splendide armature, non si sa davvero dove poggiare lo sguardo.

Qualche volta, PS4 Slim si prende un po’ di tempo a caricare alcune textures e i mostri dotati di ali visti in lontananza volano a scatti, ma a parte il fatto che su Pro questo non succede, è una cosa su cui si può facilmente passare.

Ambientazione

Cominceremo il gioco ad Astera, base operativa della gilda dei Cacciatori, e da lì potremo partire per delle spedizioni in più mappe dalle diverse ambientazioni, anche se all’inizio potremo esplorare solo la Foresta Antica.

Ognuna delle mappe che sbloccheremo è caratterizzata da una differente ambientazione con un’ecosistema unico. Se all’inizio ognuna è popolata da mostri specifici, avanzando nel gioco essi cominceranno a gironzolare anche altrove.

Gameplay

Quello che può spaventare di un gioco del genere è la ripetitività; effettivamente il gameplay si basa interamente sull’uccisione di mostri vari. C’è da dire però che questa può essere spezzata dalla varietà di armi che è possibile usare e dal fatto che sono molto differenti fra loro, senza contare poi che ogni creatura è unica e va studiata attentamente per poter uscire vittoriosi da una caccia.

Le attività che possiamo fare sono numerose anche se il tutto si concretizza in caccia e in esplorazione: oltre agli incarichi che dovremo portare a termine per la campagna principale, ci saranno le taglie, le raccolte, le missioni facoltative, gli SOS degli altri giocatori a cui rispondere, oppure si potrà andare semplicemente in spedizione alla ricerca di quel mostro specifico che ci serve per farmare gli ultimi elementi per la nostra armatura.

Il gioco è piacevole sia giocato in co-op che in solitaria e la difficoltà delle missioni sarà regolata in base al numero dei giocatori che potranno partecipare all’incarico, cosa che si sceglie al momento dell’accettazione di quest’ultimo.

Equipaggiamento

Per la scelta delle nostre armi e armature dovremo valutare un’infinità di sfaccettature che più o meno influiranno sul gioco e soprattutto verrà a galla la necessità di continuare a migliorare il nostro equipaggiamento continuamente, senza contare che sarebbe il caso di avere a disposizione più armamentario possibile abbastanza potenziato per poterlo cambiare a seconda del mostro da cacciare.

Anche perché l’equipaggiamento si distingue in “basso livello” e “alto livello“; ad un certo punto del gioco infatti cominceremo a trovare mostri già affrontati in passato ma molto più potenti, da cui potremo ricavare materiali migliori per creare ad esempio un’armatura che già avevamo di basso livello ma più potente e, a volte, anche differente nell’aspetto.

Abbiamo un’ampia gamma di armi e armature tra cui scegliere, totalmente differenti tra di loro sia nelle specifiche che nell’estetica.

Estetica e specifiche dell’equipaggiamento sono ispirati alla creatura le cui parti serviranno alla creazione dei pezzi che vogliamo, e la cura che c’è nei particolari è disarmante. Tutto è estremamente elaborato e nulla è lasciato al caso.

Ah, ultima cosa meravigliosa: tutto ciò vale anche per l’equipaggiamento dei nostri compagni miciosi!

In conclusione

Detto tutto ciò, non mi sono assolutamente pentita di aver speso 70 euro per questo titolo che secondo me li vale assolutamente; oltre a riuscire ad intrattenere senza difficoltà alcuna, Monster Hunter: World è parecchio longevo considerando che si basa sul farming.

Nerdando in breve

Monster Hunter: World è il nuovo capitolo della saga action-RPG a cura di Capcom disponibile su console ma che sbarcherà anche su PC nei prossimi mesi.

[yasr_overall_rating]

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top