Far Cry 5 - 3 videogiochi per prepararsi - Nerdando.com
Videogames

Far Cry 5 – 3 videogiochi per prepararsi

Far Cry 5

Lo sappiamo: marzo sembra non dover arrivare mai. Per questa ragione abbiamo pensato di preparare una serie di articoli “di preparazione” o, se preferite, di attesa per ingannare il tempo.

Iniziamo dai videogiochi: con cosa potremmo dilettarci mentre aspettiamo che Ubisoft rilasci il tanto atteso Far Cry 5?
Eccovi tre titoli degni di nota che, per temi trattati, potranno aiutarci a far passare il tempo e a prepararci psicologicamente.

Outlast 2

Uscito da poco, questo secondo capitolo è stato capace di scombussolare anche gli animi più scafati e i cuori più rudi. Blasfemia, insani culti religiosi, stupri, incesti e violenza estrema sono il pane quotidiano per chi ha tentato di attraversare questo gioco popolato da personaggi grotteschi e immagini raccapriccianti.
Per chi non lo sapesse il titolo si ispira ai terribili fatti di Jonestown (Guyana) quando, nel 1978, morirono più di 900 persone legate al culto chiamato Progetto Agricolo del Tempio del popolo. Il dramma più grande fu la causa del decesso: guidati dal folle pastore Jim Jones, fondatore del culto, quasi tutti i membri compirono volontariamente atto di suicidio.
Le immagini di Outlast 2 sono davvero molto forti e il gioco non è consigliato a chi è facilmente turbabile; tuttavia, per il tema religioso di fondo, questo titolo è una buona palestra per le follie della fede che vedremo anche in Far Cry 5, sebbene lo stile e l’approccio al gameplay saranno totalmente diversi.

Outlast 2

Fallout 3

Cosa c’entra un open world fantascientifico e distopico con il franchise di Far Cry? A nostro avviso lo splendido Fallout 3 (per alcuni versi anche superiore al pur eccezionale seguito) ha la capacità di toccare nel profondo la moralità del giocatore. In un eterno equilibrio tra bene e male, il protagonista si troverà spesso a dover prendere decisioni cruciali per la sopravvivenza della Zona Contaminata della Capitale. Il sacrificio finale non è che l’apoteosi di questo percorso di redenzione, ove un eletto, cresciuto nella sicurezza del Vault 101, si trova a doversi confrontare con gli orrori di chi è rimasto esposto alle radiazioni, chi è costretto a vedere il proprio corpo e la propria anima per un po’ di cibo e acqua contaminati, chi ha fatto del culto dell’Atomo una nuova ragione di fede, quando nessun’altra religione era più in grado di dare le risposte.
In Fallout 3 ci troviamo spesso sul filo del rasoio, costretti a prendere decisioni difficili, obbligati a fare salti di fede, ed accettare che non tutti i ghoul sono creature ferine, ma possiedono ancora mente e sentimenti, quando invece chi è rimasto ancorato alla propria umanità è proprio colui che ha perso totalmente la percezione del reale.
Un gioco dove bene e male non sono più così distinti, ma tutta la vita è un continuo spostarsi all’interno di questa zona grigia fatta di orrori senza fine.
Insomma: tecnicamente vecchio, afflitto da bug, doppiato in modo approssimativo; tuttavia Fallout 3 è un gioco che rimescola nel profondo l’animo del giocatore, ponendolo di fronte a continui dubbi esistenziali.
Anche in Far Cry 5 ci troveremo di fronte a situazioni complesse, che richiederanno decisioni critiche dalle quali non si potrà tornare indietro.

Fallout 3

The Church in the Darkness

Questo titolo indie non è ancora uscito, ma ha già fatto parlare molto bene di sé. Lo troveremo nei negozi prima della fine dell’anno e quindi potrà rappresentare anch’esso una buona palestra in attesa dell’uscita di Far Cry 5.
In The Church in the Darkness faremo la scoperta del Collective Justice Mission, un culto fondato dai carismatici Isaac e Rebecca Walker nei tardi anni ’70. Il loro sogno è quello di creare una nuova Eden, basata sul modello socialista; ma dopo la persecuzione da parte del governo degli Stati Uniti, il culto si è spostato nelle giungle del Sud America, dove viene fondata la Freedom Town.
Cosa vi ricorda?
Punto di forza del titolo sarà la comunione di un approccio narrativo fuso ad un gameplay action, con componenti di infiltrazione, all’interno di un vaso mondo aperto. Assumeremo i panni di Vic, che raggiungerà Freedom Town alla ricerca del nipote Alex, affiliato alla setta. Potremo svolgere le nostre missioni con l’approccio preferito, scegliendo uno stile stealth piuttosto che uno action. Naturalmente, poi, dovremo fare i conti con le nostre scelte.

The Church in the Darkness

A questo punto non ci resta che augurarvi buon gioco, in attesa di mettere finalmente le mani su Far Cry 5.

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top