Nerdando Awards 2017 - Film - Nerdando.com
Film & Serie TV

Nerdando Awards 2017 – Film

Nerdando Awards

Dopo fumetti e serie TV, è la volta dei film!

Vi ricordo che ogni membro della redazione ha votato per un film con il quale è venuto in contatto quest’anno ma non necessariamente uscito nel corso del 2017. Il titolo vincitore assoluto è quello che ha ricevuto più awards o, in caso di pareggio, è stato scelto – dopo una nuova discussione – dalla redazione.

aliquis – Blade Runner 2049

Per quanto mi riguarda, il vincitore può essere soltanto uno: Blade Runner 2049. Nonostante un compito arduo e difficoltoso, la pellicola di Villeneuve mi ha conquistato e stupito. Da sempre appassionato dell’originale Blade Runner, mi sono ritrovato ad attendere il sequel colmo di aspettative. Sono lieto nel dirlo, queste non sono state affatto disattese. Una campagna pubblicitaria strepitosa ed un cast stellare non hanno distolto l’attenzione dei realizzatori da cosa davvero era importante e 2049 si è, infatti, dimostrato non soltanto all’altezza del suo predecessore, ma anche in grado di avere una propria dimensione ed una propria identità. Un film semplicemente perfetto.

Clack – Blade Runner 2049

Questa è la categoria che, per me, ha lasciato meno spazio ai dubbi: il film dell’anno è Blade Runner 2049. Criticato da molti, a me è piaciuto moltissimo perché ha segnato il ritorno della fantascienza a grandi livelli. Elegante, basato sulle atmosfere e sulla narrazione più che sull’azione, è un film purista che mette gli enormi mezzi tecnologici della nostra epoca al servizio della storia e non viceversa, come ultimamente accade troppo spesso nel genere.
Menzione d’onore per La La Land perché sarà poco “nerd” ma ha conquistato il mio cuore fin dalla prima visione.

FrankieDedo – Star Wars: Gli ultimi Jedi

Non poteva non essere così. L’ultimo capitolo della più grande saga cinematografica (e non) è stato una rivelazione. Profondo e innovativo sono gli aggettivi con cui voglio definirlo, una sfida riuscire in questo intento in un universo con regole narrative abbastanza rigide, definite a suo tempo da George Lucas. Colpi di scena e inquadrature e scene stupende che senza dubbio entreranno nella storia del cinema e della saga. Il suo più grande pregio, però, è quello di avermi emozionato come non succedeva da tanto, tanto tempo. Ha delle crepe, certo, come tutti gli altri Star Wars, ma ciò non toglie nulla all’esperienza della visione. Un ritorno alla galassia lontana lontana in grande stile che pone grandi aspettative verso Episodio IX.
Menzione di grande onore per Spider-Man: Homecoming, del quale ho parlato in abbondanza, fra recensione ed easter-eggs, che si è visto strappare all’ultimo il titolo. Uno dei migliori film Marvel di sempre, che finalmente porta giustizia cinematografica al personaggio.

Gattiveria – Your Name

Spider-Man: Homecoming l’ho trovato davvero inaspettato, mi ha colpito per l’originalità del personaggio. Di Blade Runner 2049 ho trovato fantastica la resa dell’ambientazione (esattamente la stessa del film originale). Il film che però mi ha davvero emozionato e sorpreso è Your name. Non è il mio genere e avevo parecchi dubbi ma ha saputo coinvolgermi con i suoi giochi di luce e una trama assolutamente non banale.

Giakimo – Dunkirk

Anche qui, ho visto veramente tanti film quest’anno, anche se paradossalmente pochi film nuovi. Purtroppo mi sono perso un paio di film a detta di tutti molto validi come Baby Drive, It o Blade Runner 2049 e non ho ancora visto Gli Ultimi Jedi, ma conto di rimettermi a pari a Natale tra una mangiata e l’altra.
Quindi, nonostante in ambito Marvel abbia avuto le solite belle certezze (compreso Logan) senza però il colpo di fulmine totale, il mio film del 2017 è Dunkirk. Non sono un nolaniano di ferro, ma devo dare a Cesare ciò che è di Cesare: questo film di Christopher Nolan è stupendo. È un pugno di notevole potenza cinematografica, che per 107 lunghissimi minuti non ti lascia scampo e respiro. Solo a ripensarci mi viene l’ansia.

Giando – Your Name

in teoria dovrebbe essere Episodio VIII, ma sarebbe forse scontato. Scelgo quindi un film che mi è piaciuto e mi ha emozionato come poche volte, amandolo alla follia e portandomi all’acquisto, nell’ordine, del manga in lingua originale quando sono stato ad aprile in Giappone, del manga in italiano quando è uscito dopo l’estate e infine del cofanetto collector del Blu-ray quando l’ho visto durante l’ultimo Lucca Comics. Può bastare per farvi capire  quanto mi sia piaciuto e quanto adoro la storia di Taki e Mitsuha?
Menzione d’onore: Episodio VIII, ma che lo dico a fare?

jedi.lord – Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Quest’anno, per quanto mi riguarda, sono usciti al cinema film meravigliosi, c’è poco da fare. L’anno è cominciato alla grande con lo stupendo La La Land e proseguito con un inatteso Logan, mentre nella seconda parte del 2017 il nuovo lavoro di Nolan, Dunkirk, mi ha entusiasmato, così come ha fatto Blade Runner 2049, risultato un flop al botteghino ma assolutamente non per me.
Il problema è che qualche giorno fa è uscito un certo ottavo episodio della mia saga preferita. E non perché si tratta della mia saga preferita, ma dopo due goduriose visioni, decreto Star Wars: Gli Ultimi Jedi mio film dell’anno senza se e senza ma.
So di risultare monotono perché anche nei due anni precedenti ho dato il premio a Il Risveglio della Forza e a Rogue One, ma quest’anno più che mai si tratta di un filmone. Mamma mia quanto mi ha entusiasmato, in barba a tutta la polemica che sta montando.

LC – Spider-Man: Homecoming

Prima di scegliere, una menzione d’onore a Your Name (君の名は) di Makoto Shinkai, splendido film d’animazione che in altri anni avrebbe ricevuto il mio voto a mani basse.
Ok, ora passiamo alle questioni serie: Star Wars Episodio VIII o Spider-Man: Homecoming? Il dubbio mi dilania. È come se dovessi scegliere se perdere l’udito o la vista.
L’emozione del momento direbbe Gli Ultimi Jedi, ma il problema è quello: mentre scrivo sono passate meno di 18 ore da quando ho finito di vedere il film e devo ancora lasciar sedimentare il tutto (oltre che dovrei rivederlo). È una gran bella pellicola e mi ha emozionato enormemente in alcune parti, ma ha anche difetti evidenti, ergo voto Spider-Man. Questa versione del personaggio di Stan Lee mi piace troppo e credo sia l’incarnazione perfetta dell’Arrampicamuri per grande schermo. Tom Holland sembra nato per il ruolo (Marvel nei casting è sempre eccellente), il film è godibile, divertente e soprattutto nuovo, nonostante sia l’ennesimo film sui supereroi e la terza versione cinematografica dell’Amichevole Uomo Ragno di Quartiere.
(Dover prendere una decisione mi ha fatto del male fisico e so già che me ne pentirò tra mezz’ora).

Morgana – Star Wars: Gli ultimi Jedi

Sarà che l’emozione scorre ancora molto potente in me e non riesco a pensare lucidamente, ma devo votare Star Wars: Gli ultimi Jedi: film dell’anno per aspettative e per soddisfazione. Menzione d’onore a La Bella e la Bestia che aspettavo con la stessa ansia e mi è piaciuto tanto e a Thor, lo zio del tuono.

Penny – LEGO Batman: il film

Molti titoli meriterebbero di vincere, da Episodio VIII a Thor: Ragnarok, eppure il film che mi ha commossa, divertita ed entusiasmata maggiormente è stato LEGO Batman: Il film. Da amante di Batman quale sono, non potevo ignorarlo, ma mai mi sarei aspettata che un Lego Movie potesse darmi così tanto: una vera meraviglia.

Solidea – Kingsman: Il Cerchio d’Oro

Del primo Kingsman l’unica cosa che mi ricordo è la mia reazione: meh. Blanda insofferenza. Niente di che. Il secondo invece è stato una bomba, non potrei dimenticarlo anche volendo. Pura follia. Ad ogni scena mi chiedevo cosa avessi appena visto di preciso e perché. L’ho amato e basta, perché sì, non avrei potuto fare altrimenti.

Tencar – Star Wars: Gli ultimi Jedi

Le motivazioni per cui scelgo l’ottavo episodio della saga di Star Wars sono due: mi vengono i brividi a ogni battaglia tra astronavi e volevo andare contro tutti i detrattori di Disney.
Menzione d’onore per Blade Runner 2049 e, soprattutto, per IT.

Wiwo – Spider-Man: Homecoming

Sia messo agli atti: io amo i film Marvel Studios. Anche se hanno le loro pecche e i loro problemi, esco dal cinema sempre soddisfatta. Questo è stato particolarmente vero per il ritorno del nostro amichevole Uomo Ragno di quartiere, un film che sono andata a vedere con qualche riserva e che, invece, mi è piaciuto veramente molto. Tom Holland è perfetto nel ruolo di Peter Parker, il Tony Stark di Robert Downey Jr. non si impone troppo (cosa che temevo), l’Avvoltoio è un cattivo inquietante e dalla resa grafica fantastica. Plauso anche al regista, Jon Watts, che ha saputo mescolare bene i momenti di tensione e i comic relief, e, nel frattempo, è riuscito a inserire diverse citazioni davvero carine. Good job!
Devo però inserire una menzione speciale per Star Wars: Gli ultimi Jedi. Avendolo visto solo pochi giorni fa, non l’ho ancora elaborato per bene, quindi non me la sento di inserirlo come il mio film dell’anno, ma l’impressione è stata davvero molto positiva. A breve una seconda visione!

Zeno2k – Guardiani della Galassia vol.2

Molto deluso da Blade Runner 2049 (che onestamente mi ha annoiato a morte) e piacevolmente sorpreso da Spider-Man: Homecoming (eroe che normalmente mi fa sbadigliare ma che in questo caso mi ha conquistato), il mio preferito è stato Guardiani della Galassia vol.2, che mi ha letteralmente fatto schiantare dalle risate.
Purtroppo non ho ancora visto IT, per cui mi lascio aperta una possibilità per questo scorcio di anno, ma difficilmente il pagliaccio potrà superare i Guardiani.

And the winner is… Star Wars: Gli ultimi Jedi

Dopo due categorie in pareggio, questa volta c’è stata una vittoria definita, seppur di misura.

Premio del pubblico: Star Wars: Gli ultimi Jedi

Nel nostro gruppo Facebook, per i nostri lettori, Star Wars: Gli ultimi Jedi è stato il film del 2017.

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

© Copyright 2014-2019 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top