Dieci nemici di Spider-Man che vorremmo vedere al cinema - Nerdando.com
Film & Serie TV

Dieci nemici di Spider-Man che vorremmo vedere al cinema

Ormai ci siamo, Spider-Man: Homecoming è uscito al cinema e per la sesta volta potremo vedere il nostro amichevole Uomo Ragno di quartiere sul grande schermo. Sei film sono parecchi e in tutti questi lungometraggi abbiamo visto i più grandi nemici di Spider-Man, ultimo in arrivo l’Avvoltoio (e Shocker).

L’arrampicamuri però, come Bat-Man, ha una delle rogue gallery più interessanti, sfaccettate e profonde tra tutti i supereroi, al punto che esistono parecchi cattivi che non sono ancora apparsi al cinema ma assolutamente meritevoli di farlo. Vediamo quali e proviamo a fantasticare chi potrebbe interpretarli.

P.S. Non ho messo lo Scorpione perché Mac Gargan (l’alter ego del supercriminale) apparirà al cinema in Spider-Man: Homecoming, interpretato da Michael Mando e verosimilmente potrebbe essere lui il cattivo del prossimo film.

1. Mysterio

Quentin Beck era un tecnico degli effetti speciali che, licenziato, si mette a usare i trucchi che aveva imparato al cinema per rapinare.

Probabilmente è uno dei cattivi di Spider-Man che più necessita di qualche aggiornamento dell’origine, ma al contempo è uno di quelli dal design più figo e ingiustamente denigrato. Con tutti gli effetti speciali e i trucchi che usa visivamente potrebbe venire fuori uno scontro diverso dal solito. Inoltre visto il background cinematografico potrebbe essere una minaccia molto metacinematografica.

Dato il ruolo di addetto ai lavori, ci vorrebbe uno che fondamentalmente sembri un nerd un po’ sfigato, tipo Simon Helberg (Howard di Big Bang Theory per i profani). Anche se forse è un po’ piccolino per il ruolo, ma si sa, ad Hollywood fanno miracoli.

2. Kraven il cacciatore

Nobile russo trapiantato in Africa dove diventa un cacciatore potenziato da strani intrugli africani, Sergej Kravinoff detto Kraven si mette in testa di dare la caccia a Spider-Man ma ne diventa ossessionato.

Diciamo la verità: Kraven è un personaggio abbastanza ridicolo e secondario (su Ultimate Spider-Man Bendis lo descrive così e molto bene). Eppure, come sanno quasi tutti i fan di Spider-Man, Kraven è diventato un personaggio di un grande spessore grazie ad una storia in particolare, L’Ultima Caccia di Kraven. Sarebbe molto difficile rendere tutto il peso della storia, ma sarebbe il modo migliore per avere Kraven al cinema senza renderlo ridicolo.

Essendo un personaggio nobile ma atletico e con una ventata di follia, ci vedrei benissimo Nikolaj Coster-Waldau. Il passo dalla casata Lannister a quella Kravinoff è meno lungo di quanto si pensi.

3. Il Camaleonte

Dmitri Smerdyakov (questo il suo vero nome, lo so, non ridete) è una spia russa in grado di travestirsi da chiunque voglia.Verrà in seguito svelato che era il fratellastro di Kraven, ma con poche reali conseguenze.

È stata il primo nemico di Spider-Man e potenzialmente potrebbe essere molto interessante da vedere al cinema, magari rendendolo una presenza inquietante che sparisce senza lasciare traccia e fa dubitare Peter della sua sanità, come fece nella saga dei genitori.

Per un ruolo del genere serve un attore che sa passare inosservato e scomparire nei film, come Casey Affleck.

4. Lo Sciacallo

Miles Warren era un professore universitario di Peter e Gwen Stacy che, ossessionato dai due, li clona. Ovviamente succedono altre mille cose che non vi sto qui a raccontare.

Ok, lo Sciacallo è il responsabile primario di quella saga dell’orrore/errore che è la Saga del Clone e per questo non è forse uno dei cattivi più amati. Però un’eventuale film che prende come inspirazione la prima Saga del Clone sarebbe effettivamente molto bello. Però prima dovrebbero far morire una fidanzata di Peter, per dare un po’ di pathos al tutto.

Per il ruolo del professore universitario che dietro la serietà del ruolo nasconde numerose perversioni non mi viene in mente nessuno migliore di Christoph Waltz. Praticamente è Hans Landa senza humour.

5. L’Ammazzaragni

 

Spencer Smythe era uno scienziato ingaggiato da J. Jonah Jameson per creare un robot con cui catturare l’odiato Uomo Ragno. Alla sua morte, il figlio Alistair prova a fare lo stesso diventando tra le altre cose un mostro bio-organico.

Lo scontro con un esercito di robot basta da solo a giustificare l’idea di inserire questa coppia di nemici, con Alistair che può diventare anche una minaccia fisica per Spidey. Magari bisogna aggiungere qualche elemento secondario per dare spessore ai due, ma dal punto di vista dello spettacolo, direi che ci siamo.

Come Spencer Smythe scelgo Bryan Cranston che è molto credibile come scienziato pazzo, mentre per il ruolo del figlio scelgo Adam Driver, che ha già dimostrato di poter fare un personaggio pieno di complessi d’inferiorità verso i genitori/nonni.

6. Silvermane

Silvio Manfredi è il boss dei boss del Maggia, la mafia dell’Universo Marvel (lo so, è una cazzata anche per me il nome diverso). Molto vecchio, prima di morire si fa inserire in un corpo cibernetico (era il periodo in cui andava di moda il cyberpunk).

Fun fact: Silvermane era il cattivo principale del primo fumetto dell’Uomo Ragno che ho comprato, dunque ci sono affezionato. Ma a parte questo, spesso ci si dimentica che Spider-Man è prima di tutto un eroe urbano, che combatte piccoli criminali e boss mafiosi. Però, con Kingpin ormai passato ad essere la nemesi di Daredevil, ci vuole qualcun altro di credibile come boss. E chi meglio di un boss italoamericano?

Con Silvermane si potrebbero usare anche molti personaggi fantastici come sgherri secondari, tipo i Duri (Bue, Montana e Fancy Dan, uno che gira con un lasso!) o Testa di Martello che non sarebbero in grado di reggere un film da soli.

Ad interpretare il boss dei boss della mafia, chi meglio di Al Pacino? Ci ha praticamente costruito la carriera su ruoli del genere e in passato è stato vicino ai Marvel Studios.

7. Carnage

Cletus Kasady è un serial killer fuori come un balcone. Siccome siamo nell’Universo Marvel, finisce in cella con Eddie Brock (Venom) e, quando il simbionte di Brock lo libera, si lascia dietro un seme del simbionte la cui unione con Cletus dà origine a Carnage.

Chi scrive non è un appassionato né di Venom né di Carnage. Però l’idea di un personaggio completamente amorale che uccide per divertimento ma con poteri e abilità simili a Spider-Man è molto forte e potrebbe essere bella da vedere al cinema. Certo, è da vedere se Carnage comparirà nell’annunciato film su Venom, che però in tutta onestà non so quanto sia reale o meno (ricordo che la Sony aveva già annunciato tipo sei film diversi su Spider-Man e amici senza fare niente).

Nel caso, ci vorrebbe un attore che sa fare il matto anche solo con la voce (visto che verosimilmente Carnage sarà tutto fatto in CGI), uno tipo Jim Carrey o Nicolas Cage con parrucchino rosso. I want to believe.

8. Morbius

Il dottor Michael Morbius per cercare di salvarsi la vita si inietta un trattamento sperimentale basato sui pipistrelli vampiri e diventa un vampiro molto pallido e molto violento.

Se si vuole dare una svolta horror alla saga, non c’è nessun personaggio migliore di Morbius, visto che è un vampiro vero (per quanto creato in laboratorio) e terrificante. Inoltre, come molti altri personaggi simili, è vittima delle circostanze e potrebbe portare a interessanti dilemmi morali sul come affrontarlo e fermarlo. In sostanza tutto quello che non è stato Lizard in The Amazing Spider-Man.

Per interpretare il vampiro vivente sul grande schermo trovo perfetto Jake Gyllenhaal. Belloccio e credibile come scienziato e abbastanza grosso da risultare credibile come minaccia fisica per Spider-Man. Inoltre, sa essere inquietante quando vuole.

9. Il Mangiapeccati

Stanley Carter è un poliziotto ex-agente SHIELD su cui erano stati fatti degli esperimenti genetici. Ovviamente impazzisce e si mette ad ammazzare chiunque non rispetti il suo codice.

Il personaggio non dirà probabilmente molto ai più, ma è al centro di una delle saghe più belle di Spider-Man, La Morte di Jean DeWolff. La storia è il più classico dei thriller dove si cerca l’assassino, con Spider-Man che perde la brocca perché DeWolff era sua amica. Storia perfetta per farci un bel film teso, urbano, in cui Peter si fa anche dei dubbi sulla bontà dello SHIELD.

Qua ci vuole un attore che sembra fin dall’inizio un bastardo anche se sai che in teoria non lo è. Un ruolo perfetto per Mark Strong che ha proprio quella faccia lì, dà sempre l’impressione di essere cattivo.

10. Lo Scarabeo

Abner Jenkins è un brillante inventore che decide di darsi al crimine e si costruisce un’armatura piena di gadget ispirata all’insetto da cui trae il nome (tra Marvel e DC penso non siano rimasti animali liberi da usare per un supereroe/supercattivo). Proverà a sfondare tra i grandi cattivi fondando un gruppo di supercriminali, ma senza grosso successo.

Lo Scarabeo sarebbe fondamentalmente una versione cattiva di Tony Stark e visto quanto Iron Man sia importante per questo Spider-Man del MCU, sarebbe uno scontro interessante da vedere sul grande schermo. Ma sopratutto, come molti probabilmente già sanno, Jenkins è uno dei membri fondatori dei Thunderbolts, il supergruppo formato da supercriminali per ingannare la gente ma che poi si redimono. Quindi la sua presenza potrebbe preludere ad un film sui Thunderbolts (siamo pur sempre nell’universo condiviso).

Come Scarabeo ci vedrei bene Adrien Brody. Ha l’aria di uno che può costruire armature nel suo scantinato ed è un attore abbastanza bravo da poter risultare credibile sia come cattivo non troppo convinto che come eroe redento.

Bonus: Big Wheel

Uno dei cattivi più ridicoli di sempre, è un tizio che si fa costruire una ruota meccanica gigante (perché fa Wheele di cognome), per catturare Rocket Racer (un cattivo che si sposta su skateboard, negli anni ’70 erano tutti sciroccati, lo so) non la sa usare e la fa cadere in mare. Però volete mettere che bello vedere una ruota gigante distruggere New York? E poi ho sempre voluto menzionarlo in un articolo.

Per interpretarlo non mi viene in mente nessuno, forse John C. Reilly, che è grosso e in grado di interpretarlo sfidando il ridicolo.

Che ne pensate? Ho lasciato fuori qualcuno? Siete d’accordo con le scelte di casting? Commentate!

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top