Black Eyed Kids #1 - Vedo nero - Nerdando.com
Fumetti & Libri

Black Eyed Kids #1 – Vedo nero

Ah, le leggende metropolitane. In un tempo non lontano, prima di internet e delle fake news spuntavano fuori storie assurde, tramandate oralmente tra amici e/o cuggini. Io sapevo quella dei coccodrilli nelle fogne di New York, ma pare che un’altra leggenda metropolitana – molto nota in America – sia quella dei cosiddetti black-eyed kids (no, non è una band di hip-hop, quelli sono i Black Eyed Peas). Talmente nota da farci un fumetto, Black Eyed Kids, scritto da Joe Pruett e disegnato da Szymon Kudranski.

Trama

Black Eyed Kids, per gli amici B.E.K. (no, non è un cantante indie, quello è Beck), è una serie AfterSchock, portata in Italia con la solita cura editoriale da SaldaPress. Di cosa parla B.E.K. e più in generale, cos’è la leggenda dei bambini dagli occhi neri?

La leggenda vuole che esistano dei bambini di età compresa tra i sei e i sedici anni, dalle pupille nere che possiedono grandi poteri mentali. Su questa base, Pruett ci racconta la storia di una tranquilla cittadina Americana in cui è notte, nevica e insomma da qui in poi la cosa non può prendere una svolta positiva. Strani ragazzini compaiono in parti diverse della città, commettendo crimini e in generale mettendo le persone a disagio.

Uno di questi ragazzi è Michael, che a un certo punto si ritrova con i famigerati occhi neri e da lì in poi la sua famiglia rimarrà inevitabilmente nella vicenda, così come la scrittrice Meredith e il poliziotto Jones.

Recensione

Non posso andare avanti perchè noi di Nerdando vogliamo bene ai nostri lettori, soprattutto quelli che amano l’horror, e siamo per natura contrari agli spoiler. Posso però aggiungere altri elementi. Ad esempio che questo volume non è altro che il primo di una serie (in America è appena uscito il terzo), quindi questi primi numeri servono a gettare le basi. Non aspettatevi una conclusione chiara. Anzi, la storia è praticamente appena cominciata.

Non disperate. Nonostante la mancanza di conclusione, il volume è interessante e vale la pena leggerlo. Ad esempio, per l’atmosfera. Ora, io non sono fan del genere, però qualche film horror l’ho visto e Pruett riesce a catturare quell’atmosfera opprimente e sul punto di diventare angosciante tipica di altri prodotti di genere. Mi ha ricordato The Fog di John Carpenter, ma giusto perché il più banale (e simile) Il villaggio dei dannati non l’ho mai visto.

Quindi, tutto il fumetto è ambientato di notte, manco fossimo in Transilvania o dove vivono i vampiri sbrillociccanti di Twilight. Ovviamente, se Pruett scrive e cerca di rendere la situazione angosciante, poi quelli che realizzano il tutto sono Kudranski ai disegni e Guy Major ai colori. Kudranski ha uno stile non particolarmente accattivante, vira sul legnoso in alcuni frangenti, ma è reso efficace dai colori di Major che rendono veramente oppressiva la storia e aiutano a trasmette le giuste sensazioni che una storia horror deve avere.

Non è che mi sia spaventato, non credo miri a quello la storia, ma di certo si rimane con un po’ d’inquietudine in alcuni frangenti, soprattutto nella prima parte, quando ancora si è completamente all’oscuro (ah-ah) di tutto. Sperando che l’inevitabile spiegone non sia una supercazzola fatta male, resto in attesa dei prossimi volumi.

Menzione d’onore per le copertine di Francesco Francavilla, decisamente sul pezzo e azzeccate con la storia.

Nerdando in Breve

Il primo atto di una serie horror che cerca di rispondere ad una delle più note leggende metropolitane d’America. Per i fan dell’horror ma anche per chi crede alle teorie cospirazionistiche.

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top