Android: Netrunner Il Gioco di Carte - Benvenuta, nuova edizione - Nerdando.com
Giochi da tavolo

Android: Netrunner Il Gioco di Carte – Benvenuta, nuova edizione

Netrunner
Siete pronti a volare attraverso nuvole quantistiche
solcare mari di equazioni psichedeliche in tempesta
giocare con grappoli di bit?

A pochi giorni dall’ultimo concerto degli Elio e Le Storie Tese, una citazione di un loro lavoro mi sembrava obbligatoria.

Recensione

Android: Netrunner (d’ora in poi solo Netrunner per facilitare il sottoscritto) ha visto la sua prima pubblicazione nel 2012 e si è affermato all’interno del mondo degli LCG (Living Card Game) grazie a delle dinamiche di gioco asimmetriche e a un’ambientazione futuristica molto intrigante soprattutto per chi – come il sottoscritto – vive nel campo dell’informatica da anni ed ha assistito alla nascita del World Wide Web.

Beh, ma anche se avete visto Kung Fury, apprezzerete la storia che si nasconde dietro questo titolo. Chi non ha mai sognato di essere Hackerman?

Contenuto della scatola

La scatola di Netrunner contiene:

  • 114 carte Runner divise in 33 carte Anarchico, 33 Criminale, 33 Modellatore e 15 Neutrali;
  • 133 Carte Corp divise in 28 Carte Haas-Bioroid, 28 Jinteki, 28 NBN, 28 Weyland e 21 Neutrali;
  • 41 Segnalini 1 Credito / Progresso;
  • 8 Segnalini 5 Crediti;
  • 10 Segnalini Pubblicità Negativa / Tag;
  • 6 Segnalini Danno Celebrale;
  • 20 Segnalini Generici;
  • 2 Carte di Consultazione;
  • 2 Carte Contatore di Click;
  • 7 Segnalini Contatore di Click;
  • 1 Regolamento.

Regolamento

In questo paragrafo, vi spiegherò per sommi capi il regolamento che potrete trovare sul sito Asmoplay, scaricabile gratuitamente.

Netrunner è un gioco asimmetrico per due partecipanti che interpreteranno rispettivamente il capo di una potentissima Corporazione (o Corp) che cercherà di portare a termine degli obiettivi mentre il Runner farà di tutto per mettergli i bastoni fra le ruote hackerando i server del suo avversario.

All’inizio della partita, ogni giocatore pesca 5 carte e prende 5 crediti dalla banca.

Turno della Corp

La Corp dà inizio all’incontro e si alterna con il Runner finché la partita non termina. Nel corso di ogni turno, la Corp pesca una carta dal proprio mazzo, denominato R&S, collocandola nel QG (la mano); a questo punto ha tre click (unità di misura base del lavoro, spesa per poter effettuare le azioni o per risolvere determinate capacità) da utilizzare.

Nella fase d’azione può – al costo di un click – pescare una carta, ottenere un credito, giocare un’operazione (sono come le stregonerie di Magic), installare una carta, farla progredire (spendendo in aggiunta un credito), eliminare una risorsa (al costo di due crediti aggiuntivi) o epurare i virus utilizzando però tre click.

La parte più interessante è dedicata proprio all’installazione delle carte: esse rimarranno in gioco, a faccia in giù, fornendo alla Corp degli effetti persistenti.
Possono essere installati degli asset o obiettivi nei server remoti che verranno eventualmente protetti da uno o più ICE, una sorta di antivirus che potranno difendere anche i server centrali (ovvero i già citati R&S, QG o la pila degli scarti denominata Archivi).

Spendendo un click e un credito, è possibile far progredire una carta installata, ponendoci sopra un segnalino progresso. Nel momento in cui su una carta obiettivo è presente un ammontare di segnalini pari al suo requisito di progresso, questa può essere riscattata; questo è molto importante perché la Corp vince la partita immediatamente se riscuote 7 punti obiettivo (o se il Runner non ha più carte in mano).

Le carte installate sono smaterializzate – ovvero a faccia in giù -; per materializzarle e quindi scoprirle, occorre pagare il loro costo di materializzazione in crediti, azione che può essere fatta senza utilizzare click in qualsiasi istante, mentre se si tratta di una carta ICE solo durante un’incursione del Runner.

Al termine del turno, la Corp può avere in mano un massimo di 5 carte, quelle in eccesso andranno scartate a faccia in giù negli Archivi.

Turno del Runner

È giunta l’ora di imparare qualche termine nuovo: il mazzo del Runner è denominato Stack, la sua mano Grip e la pila degli scarti Heap.

Il Runner non effettua la fase di pesca e, all’inizio del proprio turno, riceve 4 click da spendere per effettuare queste azioni (dal costo di un click l’una): pescare una carta dallo Stack, ottenere un credito, giocare un evento (sono come le stregonerie di Magic), installare una carta, rimuovere un tag (aggiungendo due crediti) o eseguire un’incursione.

Quando si decide di eseguire un’incursione all’interno di un server, il Runner dovrà incontrare tutti gli ICE installati su di esso prima di potervi accedere; ogni ICE ha un costo di materializzazione e delle subroutine da infrangere grazie ai programmi ICE Breaker: una volta distrutte tutte le subroutine, l’ICE sarà superato ma, in caso contrario, il Runner subirà gli effetti indicati sulla carta che, nella maggior parte dei casi, sono estremamente dannosi.
Dopo aver superato tutti gli ICE (se ce ne sono), si accede ai server e i benefici variano a seconda della zona in cui si fa ingresso. In caso di un’incursione riuscita nel R&S si potrà accedere alla carta in cima al mazzo della Corp, nel QG si accederà a una carta casuale della mano dell’avversario, negli Archivi a tutti gli scarti e nei Server Remoti a tutte le carte in esso installato. A questo punto si potranno rubare gli obiettivi o eventualmente eliminare gli altri tipi di carte pagando il loro costo di eliminazione.
Dopo aver superato un ICE, prima dell’incontro di un altro ICE o prima di accedere alle carte di un server, il Runner potrà disconnettersi, dichiarando fallita l’incursione.

Il Runner vince la partita nel momento in cui ruba 7 punti obiettivi alla Corp o se il giocatore avversario non ha più alcuna carta nel mazzo.

Al termine del turno, il Runner può avere un massimo di 5 carte in mano, quelle in eccesso andranno scartate.

Netrunner

Valutazione

Partiamo da un semplice assioma: la qualità dei materiali di Netrunner e delle carte è alta, così come Fantasy Flight Games ci ha abituato da anni – ma non è così scontato -, quindi da questo punto di vista nulla di nuovo e tutto più che soddisfacente.

Le due caratteristiche che ho più amato sono l’assimetria e la possibilità di basare la partita sul bluff.

Partiamo dal primo elemento. Ogni partita, dall’approccio al metodo di gioco, sarà differente a seconda che stiate impersonando la Corp o il Runner; personalmente apprezzo più interpretare quest’ultimo, forse a causa dei miei studi in informatica e dell’orientamento più aggressivo rispetto a quello della Corp che è attendista, riflessivo e conservativo. La longevità del gioco aumenta dunque grazie a questo dualismo che mi ha stimolato a studiare strategie diverse.

La meccanica del bluff, per quanto riguarda la Corp, è molto divertente. Posizionare carte coperte, magari non ancora attivabili, può spaventare il Runner a cui toccherà cercare di leggere la poker face dell’avversario e decidere se attaccare un server piuttosto che un altro oppure fermarsi a potenziare il proprio parco di programmi installati per provare un’incursione nel turno successivo.

La localizzazione rende Netrunner più cyberpunk che mai: ho accolto con piacere alcune chicche della nuova traduzione italiana che aiutano a calarsi meglio nell’atmosfera del titolo.

Ovviamente, trattandosi di un LCG, aggiungendo le espansioni renderete Netrunner più vario ed entusiasmante, ma già con il set base avrete tra le mani un prodotto validissimo; uno degli autori del titolo originale è Richard Garfield, quindi non c’erano poi così tanti dubbi, no?

Se volete maggiori informazioni inerenti il gioco organizzato, tenete bene a mente che ci sono 3 fazioni per i Runner e 4 per le Corp: vi lascio i link al gruppo Facebook e alla sezione ufficiale del sito di Asmodee.

Avete ancora voglia di leggere? Date un’occhiata al parere di JayJay su questo gioco, scritto in un articolo di qualche tempo fa.

Ringrazio Asterion / Asmodee Italia per il materiale.

Nerdando in breve

Android: Netrunner torna alla grandissima con una seconda edizione a cura di Asmodee Italia pronta per essere giocata: amanti del cyberpunk e degli LCG, non fatevela sfuggire!

Nerdandometro:
(4,3 / 5)

Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi e il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post e articoli quotidianamente, con uno stile simile a una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci ha fatto costituire un’associazione culturale e ci spinge a essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente, il nostro gruppo Facebook e il nostro account Twitch.

La redazione

Luigi
Claudia
Francesco
Stefano
Julian
Maurizio
Giandomenico
Maria Valeria
Giacomo
Danilo
Francesco
Paolo
Giulia
Serena
Francesca
Daniela
Paolo

© Copyright 2014-2018 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com | Tel. 3518450064

To Top