La moglie del Nerd #24 - Le donne regista che hanno fatto la storia del cinema - Nerdando.com
La moglie del Nerd

La moglie del Nerd #24 – Le donne regista che hanno fatto la storia del cinema

donne regista

Il mondo del cinema è sempre associato alle figure femminili: grandi attrici, fin dagli albori del giovane mezzo espressivo, hanno saputo incantare il pubblico, circondate anche da un allure mitica da dive.

Se parliamo di regia, però, il discorso si fa più complesso. Il ruolo del regista, tradizionalmente riservato a uomini, è (purtroppo) ancora adesso piuttosto raro per quanto riguarda le donne.

Nonostante le registe siano ancora una fetta ristretta della categoria, le donne hanno saputo imprimere un’impronta duratura alla storia del cinema, rendendosi protagoniste di sperimentazioni e innovazioni che hanno permesso al cinema di evolversi in quello che conosciamo oggi.

In questa giornata dedicata alla donna, ho voluto ricordare alcune donne regista a mio pare particolarmente importanti per la storia del cinema, che siano riuscite a ritagliarsi il proprio posto nella categoria e abbiano saputo dare il loro contributo all’evoluzione cinematografica.

Per forza di cose, i nomi che ho selezionato non esauriscono completamente l’argomento ma spero che questa mini-retrospettiva possa incuriosirvi ad approfondire un aspetto troppo spesso appena accennato quando si ripercorra la storia cinematografica.

Alice Guy

Nata in Francia nel 1873, Alice Guy vanta il primato di essere stata la prima donna regista nella storia del cinema ma anche la prima produttrice.

Affascinata dall’invenzione dei Fratelli Lumière, presentata al mondo nel 1895, Alice Guy riuscì a realizzare il suo primo cortometraggio appena un anno dopo (si trattava di “La Fée aux choux“).

Il suo stile era assimilabile a quello di Méliès per la presenza di elementi magici ed umoristici, ma la Guy non si limitò al genere fantastico, esplorando tutte le potenzialità che l’allora neonato mezzo cinematografico offriva.

Grazie alla sua vena eclettica, Alice Guy contribuì a sperimentare numerose novità tecniche e narrative, realizzando per la prima volta espedienti che sarebbero diventati, negli anni, dei must per la cinematografia.

Elvira Notari

E in Italia? La prima regista nostrana è Elvira Notari, nata a Salerno nel 1875. La sua produzione fu enorme e alcune sue scelte registiche fanno sì che venga considerata per alcuni versi una precorritrice del Neorealismo.

La Notari sperimentò la colorazione dei fotogrammi per comunicare sensazioni agli spettatori e i suoi film ebbero molto successo in America, contribuendo a formare nel pubblico statunitense l’immagine del popolo italiano emigrante.

Sue caratteristiche principali erano la ricerca di un grande impatto emotivo comunicato, però, con grande naturalezza, senza ricorrere ad un pathos eccessivo, concentrandosi sulla dimensione psicologica dei personaggi.

Lois Weber

Nata in America nel 1879, Lois Weber è ricordata come la prima donna ad aver diretto un lungometraggio.

La regista, che spesso ricopriva anche il ruolo di attrice nei suoi stessi film, credeva nell’impatto culturale del cinema e, per questo, predilesse temi sociali e controversi per le sue pellicole.

Accanto a questo forte “impegno sociale”, Weber vedeva un enorme potenziale espressivo nel mezzo cinematografico e lo esplorò a fondo, divenendo una vera e propria pioniera nell’ambito dell’innovazione tecnica.

Leni Riefensthal

Figura fortemente controversa a causa del suo ambiguo legame col regime nazista, Leni Riefensthal resta comunque una regista fondamentale nella storia del cinema.

Nata a Berlino nel 1902, la regista realizzò diversi film di propaganda per Adolf Hitler, che nutriva grande stima per lei. Ricevere carta bianca da parte del Führer, tuttavia, le permise di sfruttare un enorme compagine tecnica.

Obiettivo della Riefensthal era quello di comunicare un’immagine epica di grandezza e, in questo senso, il suo “Olympia”, dedicato alle Olimpiadi del 1936, resta tuttora uno dei migliori film sullo sport.

Kathryn Bigelow

Arrivando a tempi più recenti, possiamo segnalare un altro primato: Kathryn Bigelow, infatti, è stata la prima donna a vincere un premio Oscar per la regia (nel 2010 con “The Hurt Locker“).

Nata in California nel 1951, Bigelow ha avuto una carriera eterogenea mostrando però una predilezione e una spiccata attitudine per un filone tipicamente maschile: quello action e guerresco.

Julie Taymor

Concludo questa breve rassegna con una regista dallo stile personale e molto particolare, che apprezzo molto per il coraggio con cui sperimenta all’interno della propria filmografia.

Nata in America nel 1952, Julie Taymor proviene dalla regia teatrale: molto di quanto ha appreso in quest’ambito è poi approdato con lei al grande schermo.

Il suo stile è immaginifico e spesso caricato all’eccesso. Nei suoi film abbondano l’uso della musica e del colore, a volte accompagnati dalla sperimentale commistione di antico e moderno.



Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un’associazione culturale ed un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi ed il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post ed articoli quotidianamente, con uno stile simile ad una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci spinge ad essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale.

La redazione

© Copyright 2014-2017 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | Telefono: 0871070222 | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top