The Little Acre - Una storia piccola piccola - Nerdando.com
Indie

The Little Acre – Una storia piccola piccola

The Little Acre

Concepito dalla indie irlandese Pewter Games e pubblicato dalla prolifica Curve Digital (Manual Samuel, The Swapper), arriva sugli store l’interessante The Little Acre, avventura punta e clicca vecchio stile ma con una grafica cartoonesca davvero accattivante.

Recensione

La storia di The Little Acre ha luogo in Irlanda, all’inizio degli anni ’50. Protagonisti dell’avventura sono Lily, una piccola bimba tutto pepe, e suo padre Aidan. I due vivono in una casa di campagna dalla quale è recentemente sparito il nonno Arthur: una specie di inventore squinternato appassionato di scienza e strampalati marchingegni. In breve tempo anche Aidan scompare senza lasciare traccia (o quasi) e toccherà a Lily addentrarsi nel magico mondo di Clonfira alla ricerca del padre.
Inizia quindi un’avventura magica e surreale, con pericoli in agguato ad ogni angolo e numerosi puzzle ambientali da risolvere per raggiungere il classico lieto fine.

Gameplay

Siamo nel campo dei punta e clicca d’altri tempi: interazioni, enigmi ambientali ed oggetti nell’inventario sono il pane quotidiano per un titolo che non farà gridare al miracolo, ma che certamente è stato concepito e confezionato con cura e grazia. Sfortunatamente è localizzato interamente in inglese, e questo può creare un grosso problema per chi non riesce a seguire i dialoghi con sufficiente disinvoltura. Gli enigmi, oltretutto, sono decisamente abbordabili: chiunque abbia un minimo di dimestichezza con questo genere di giochi, arriverà alla fine in non più di quattro ore. Certo il prezzo è assolutamente competitivo, ma per un titolo del genere forse poteva essere fatto un minimo sforzo in più per allungarne la vita, magari inserendo obiettivi aggiuntivi da sbloccare, o scelte morali o finali multipli. A tal proposito voglio menzionare la presenza di alcuni obiettivi sfidanti, come il completare il gioco in meno di un’ora o risolvere particolari enigmi al primo tentativo. Niente che non sia facilmente risolvibile al secondo playthrough, tuttavia per i non completisti questo potrebbe non essere uno stimolo sufficiente per tornare a rigiocarlo dopo averlo terminato una prima volta.

The Little Acre

Abbiamo già avuto modo di parlare in passato delle soluzioni adottate per console nel caso di titoli punta e clicca. Certo l’opzione PC con tastiera e mouse resta sempre la migliore, eppure anche in questo caso è bene sottolineare che l’uso del controller non penalizza assolutamente l’esperienza. Al di là del solito uso degli stick per raggiungere i punti attivi, infatti, viene introdotto anche un sapiente uso degli altri tasti, in modo da attivare immediatamente l’interazione con alcuni oggetti senza dover muovere minimamente il puntatore su schermo. Una soluzione a dir poco banale, a pensarci bene, eppure garantisce immediatezza di azione e un notevole calo di frustrazione gratuita.
Unica pecca, dal mio punto di vista, è l’apertura del menù inventario, che torna a riproporsi ad ogni interazione errata. Un peccato veniale, naturalmente, ma che può far calare leggermente il ritmo di gioco.

Grafica

Come già detto, le animazioni sono state interamente realizzate a mano e questo dona all’intero titolo più l’aspetto di un film d’animazione 2D che non quello di un videogioco. L’ambientazione è resa alla perfezione, soprattutto per quanto riguarda le sensazioni evocate dai paesaggi irlandesi che faranno brillare gli occhi di chi, come me, ha amato e ama alla follia il paese dei leprechaun.
Ad arricchire il titolo una sana dose comica che farà sorridere più di una volta: è ben chiaro, fin dall’introduzione, l’intendo dei ragazzi di Pewter Games di intrattenere i giocatori con squisita leggerezza; una vera ventata di aria fresca in un panorama che, ultimamente, ha preso spesso la piega del dramma impegnato a forti tinte emotive.

In conclusione possiamo dire che, se omettiamo la barriera linguistica e la bassa longevità del gioco, The Little Acre è sicuramente un titolo che merita di essere premiato per la bellezza della storia e l’incredibile cura posta nelle animazioni.

The Little Acre è disponibile su Steam per PC e Mac, Xbox One e Playstation 4.

Prezzo

The Little Acre viene venduto al prezzo di 12,99 € per tutte le piattaforme disponibili.

Nerdando in breve

The Little Acre è una deliziosa avventura grafica e le animazioni disegnate a mano la rendono un vero gioiello visivo.

Trailer



Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un’associazione culturale ed un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi ed il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post ed articoli quotidianamente, con uno stile simile ad una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci spinge ad essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente.

La redazione

© Copyright 2014-2017 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top