You Must Build A Boat - Una folle traversata - Nerdando.com
Indie

You Must Build A Boat – Una folle traversata

Un fiume di rifiuti tossici

Un fiume di rifiuti tossici


Tutti noi sappiamo quanto deleteri possano essere i saldi di Steam per il nostro portafogli e la nostra (poca) vita sociale, per forza di cose ognuno sviluppa diversi modi per farsi travolgere dagli sconti e uscirne da sopravvissuto e vincitore. Ultimamente ho sperimentato con successo la tattica della lista inversa: mi butto sull’elenco da 5 euro in giù e inizio a scorrere la lista dai più economici fin quando la mia sete di sangue e di acquisti si placa. In questo modo ho scoperto varie chicche a me sconosciute come Hero Siege, One Way Heroics e, negli ultimi saldi estivi, You Must Build a Boat.

YOU. MUST. BUILD. A. BOAT. Così inizia il gioco e così verrete accolti ogni volta che raggiungerete il livello successivo: come si può ben intuire, il nonsense e una simpatica grafica 8-bit dal sapore di retrogaming sono parte fondamentale del gioco e delle sue stesse meccaniche. Andando avanti nei livelli bisognerà reclutare nuovi membri dell’equipaggio per ingrandire la nave e completare la risalita dell’enorme fiume che si frappone fra voi e il vostro sconosciuto obiettivo. Per trovarli, guadagnare oro e tesori e migliorare il vostro equipaggiamento sarà necessario compiere incursioni e missioni nei pericolosi dungeon della zona e sconfiggerne i mostri. Un discreto gioco di ruolo eh? Invece no, You Must Build a Boat è un 3-way-matching puzzle (detto così pare complicato ma se dico Bejeweled o Candy Crush Saga mi capite al volo) molto frenetico con meccaniche che mi sono sembrate parecchio interessanti. Il protagonista si trova a percorrere un infinito corridio nel dungeon di turno in cui incontrerà mostri e scrigni del tesoro, per interagire con loro bisognerà far combaciare i giusti pezzi: spade e bacchette magiche danneggeranno i vostri avversari, le chiavi apriranno gli scrigni e via discorrendo. Mentre sarete impegnati a studiare lo schermo per trovare le giuste combinazioni e superare l’ostacolo, il vostro personaggio scorrerà inesorabilmente verso destra risucchiandovi fuori dalla inquadratura. Se non dovreste essere abbastanza veloci purtroppo avrete vinto: non avete letto male, in You Must Build A Boat non si perde; potete durare dieci secondi, fare schifo o non fare proprio nulla, sarete comunque vincitori! Mano a mano che progredirete nell’avventura, i mostri saranno sempre più forti e bisognerà ricorrere ai negozi che apriranno sulla nave per migliorare l’equipaggiamento, ingaggiare alcuni dei nemici che avete sconfitto e ricevere informazioni del calibro “Gli orchi sono creature verdi.” dal vostro bibliotecario. Per poter acquistare i potenziamenti e tutto il necessario non sarà sufficiente l’oro trovato con le missioni base e si dovrà quindi ricorrere a qualche sessione dedicata al farming dei dungeon, meccanismo che comunque non si rivela invadente come nella maggior parte dei giochi in cui è presente: una run in You Must Build a Boat difficilmente dura più di due o tre minuti, di conseguenza farmare non vi porterà mai via troppo tempo.
Una volta raggiunto il numero sufficiente di persone a bordo, potrete muovervi attraverso il fiume facendo saltare tutte le persone ed i mostri a bordo, fin quando la corrente sarà troppo forte e dovrete fermarvi di nuovo.

You Must Build A Boat è davvero un gioco molto divertente, dalle meccaniche semplici ma molto efficaci ed è adatto sia quando avete solo pochi minuti a disposizione sia quando vorrete dedicargli un po’ di tempo. Dubito che si possa chiedere molto di più ad un titolo pagato pochi spicci, ma che è in grado comunque di divertire e far passare un po’ di tempo in allegria; se vi capita di ritrovarlo ai saldi e vi piacciono questo tipo di puzzle game, dovete assolutamente farlo vostro!



Se ti è piaciuto, condividi questo articolo!
Passiamo tempo #Nerdando

About

Nerdando.com è un’associazione culturale ed un blog scritto a più mani da amici che, avendo in comune alcune passioni, vogliono condividere sul web notizie, esperienze, pensieri e guide, cercando di aprire dialoghi e trarre spunti costruttivi per la stesura di nuovi articoli. In buona parte, gli autori di Nerdando.com non sono più giovanissimi ed il tempo libero, intorno e dopo i trent’anni, diminuisce sempre di più ma imperterriti non accantonano i loro hobby. Realizziamo post ed articoli quotidianamente, con uno stile simile ad una chiacchierata con un amico che condivide con noi gli stessi interessi ed è questo l’elemento di forza e di distinzione del nostro progetto. Il nostro amore per il mondo nerd ci spinge ad essere costantemente presenti durante fiere ed eventi sul territorio nazionale. Vi consigliamo di seguire anche la nostra pagina Facebook, aggiornata costantemente.

La redazione

© Copyright 2014-2017 Nerdando.com | Sede Legale Via Centoventitreesima Brigata Fanteria, 31 66100 Chieti | C.F. 93055900695 | Email info@nerdando.com

To Top